Maverick Vinales non è per niente soddisfatto del proprio weekend di Brno, ma allo stesso tempo tira un sospiro di sollievo per le prestazioni degli altri.

Maverick Vinales (Getty Images)
Maverick Vinales (Getty Images)

Maverick Vinales è forse il pilota che più di tutti esce con le ossa rotte dal weekend di Brno. Il rider spagnolo, infatti, è stata la peggiore delle Yamaha chiudendo addirittura al 14° posto. Una pessima prestazione che lo mette in una posizione difficile nella lotta al titolo iridato.

Come riportato da “Motorsport.com”, il rider iberico ha così commentato la propria prestazione: “Non riesco a capire cosa sia successo, è stata una gara molto strana. Durante il weekend non mi sono sentito molto bene, ma in qualifica le cose erano andate meglio e nel warm-up ero stato forte. In gara, invece, sin dal primo giro abbiamo avuto poco grip e poi tanti problemi di spinning sul rettilineo. Non abbiamo potuto fare nulla, dobbiamo solo cercare di capire cosa sia successo e uscirne fuori più forti”.

Vinales: “Austria banco di prova importante”

Maverick Vinales ha poi proseguito: “Non voglio prendermela con nessuno, voglio solo capire cosa sia successo. Vorrei capire perché la moto oggi non è andata e perché abbiamo faticato così tanto. Sin dal primo giro non sono andato forte. A questo punto l’Austria sarà un banco di prova importante per noi, ma anche il Giappone. Adesso la moto va con un solo set-up che ci fa volare in prova, ma ci crea problemi in gara”.

Infine lo spagnolo ha così concluso: “Non ho ansie, se mi innervosisco non otterrò nulla. Ho imparato ad essere sempre positivo e tirare fuori il massimo. La cosa positiva è che questo weekend anche Fabio e Dovi sono andati male. Bisogna capire se è una questione che riguarda tutti o solo noi della Yamaha“.

Antonio Russo

Maverick Vinales e Valentino Rossi (Getty Images)
Maverick Vinales e Valentino Rossi (Getty Images)