Clamoroso: la Mercedes vuole cacciare il suo team principal Toto Wolff?

Dalla Mercedes filtrano indiscrezioni secondo cui il gruppo Daimler, che possiede la Freccia d’argento, non vorrebbe rinnovare il contratto a Toto Wolf

Toto Wolff ai box (Foto Steve Etherington/Mercedes)
Toto Wolff ai box (Foto Steve Etherington/Mercedes)

Fino ad oggi si era ventilata solo l’ipotesi che Toto Wolff potesse volontariamente lasciare il suo ruolo di team principal della Mercedes per abbracciare una nuova sfida, magari quella di boss della Aston Martin dell’amico Lawrence Stroll (di cui è socio con un pacchetto azionario di minoranza).

Quello che non si era mai ipotizzato è che potesse essere addirittura il gruppo Daimler a cacciar via il boss della sua squadra di Formula 1, artefice del dominio assoluto delle ultime sei stagioni consecutive. Eppure la situazione dietro le quinte sarebbe proprio questa: il rapporto tra il manager austriaco e la proprietà della Freccia d’argento si sarebbe ormai compromessa.

Rapporto difficile tra Wolff e il gruppo Daimler

Lo afferma Patrick Moeke, giornalista olandese della rispettata testata Nu.Nl, secondo il quale benché la Daimler “esprima fiducia in Wolff dall’esterno”, in realtà c’è un'”insoddisfazione all’interno dell’azienda” rispetto al suo operato. Il motivo, rivelano “diverse fonti vicine alla Mercedes“, sarebbe da imputare al fatto che il gruppo non apprezza alcune delle attività collaterali in cui Toto è impegnato.

Prima fra tutte, probabilmente, proprio la decisione di impegnarsi in prima persona anche nel progetto Aston Martin. Secondo il telecronista della televisione olandese Ziggo Sport, Olav Mol, a peggiorare ulteriormente le cose ci sarebbe anche un rapporto personale non idilliaco con il nuovo amministratore delegato della Daimler, Ola Kallenius.

“Ma un fatto del genere potrebbe iniziare a diventare un problema vero solo se i risultati cominciassero a deludere”, ha chiosato Mol. Oppure se si iniziasse a discutere il rinnovo del contratto del 48enne team principal, che scade alla fine di quest’anno. Tanto che queste trattative potrebbero non avere l’esito che tutti si sarebbero aspettati fino ad oggi.

Il marchio Mercedes sull'halo della monoposto (Foto Steve Etherington/Mercedes)
Il marchio Mercedes sull’halo della monoposto (Foto Steve Etherington/Mercedes)