Hamilton se la prende con la Pirelli: “Gomme come palloni”

Lewis Hamilton non ha usato parole molto dolci nei confronti della Pirelli. Il britannico ha sofferto tanto problemi di gomme durante il GP.

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)

Lewis Hamilton voleva vincerle tutte, ma purtroppo per lui nella seconda gara di Silverstone è arrivato “solo” un secondo posto. Il britannico ha sofferto per tutta la gara, così come il compagno di team, grandi problemi di usura alle gomme. Alla fine, grazie ad un pit stop nel finale, è risalito sino alla seconda piazza passando Leclerc e Bottas che avevano pneumatici più usurati.

A margine della gara il britannico ha così commentato: “Questa è stata una sfida enorme. Per prima cosa voglio fare le mie congratulazioni alla Red Bull e a Max. Se guardiamo le gomme loro indubbiamente oggi avevano qualcosa rispetto a noi. Per noi è stato inatteso avere un blistering così severo come è accaduto. Alla fine questo non è il risultato che volevo, ho spinto tanto, ma va bene così”.

Hamilton: “Primo stint difficile”

Hamilton ha poi proseguito: “Al momento non so perché abbiamo più blistering della Red Bull, ma il team lavorerà sodo per capire perché era tanto tempo che non ci capitava un problema così. La Pirelli ha avuto dei guasti alle gomme settimana scorsa. Hanno alzato le pressioni e ora le gomme sono come dei palloni”.

Ricordiamo che la Pirelli in questa gara ha portato un tipo di mescola più morbido rispetto a domenica scorsa. Per correttezza inoltre bisogna sottolineare che la casa italiana nel weekend passato non ha avuto “guasti” alle gomme, piuttosto i team hanno cercato di tirare gli pneumatici oltre i limiti consigliati.

Infine il pilota della Mercedes ha così concluso: “Non mi sorprenderei se anche altri avessero avuto i nostri stessi problemi, ma non so. Il primo stint è stato difficile, poi sembrava che potevamo recuperare, alla fine ho cercato di gestire perché avevamo tanto blistering, ma ho guidato in pratica senza gomme. Non potevo fare più di così”.

Antonio Russo

F1 - Silverstone (Getty Images)
F1 – Silverstone (Getty Images)