La Mercedes minaccia di lasciare la F1: “Così avvantaggiano la Ferrari”

0
30857

Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, ha espresso la sua contrarietà rispetto ai termini del Patto della Concordia. E non sarebbe pronto a firmarlo

Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, in conferenza stampa a Silverstone (Foto Rudy Carezzevoli/Getty Images)
Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, in conferenza stampa a Silverstone (Foto Rudy Carezzevoli/Getty Images)

La Mercedes potrebbe lasciare la Formula 1 al termine di questa stagione. È quanto ha affermato il team principal Toto Wolff ieri, affermando che la sua scuderia non è pronta a firmare il rinnovo del Patto della Concordia, il documento che regola gli accordi commerciali tra organizzazione, Federazione internazionale dell’automobile e team.

A Brackley, infatti, non sarebbero per nulla contenti dei termini del patto proposti da Liberty Media. “Direi che siamo la principale vittima, per quanto riguarda i premi che perderemo”, ha affermato Wolff. La Ferrari, al contrario, è riuscita a negoziare una “posizione di vantaggio”, mentre la Red Bull beneficia finanziariamente dal fatto di avere due squadre in griglia di partenza.

“Quindi siamo noi ad uscirne più colpiti”, prosegue il boss della Freccia d’argento. “Sentiamo di non essere stati trattati, in questi negoziati, nel modo in cui avremmo dovuto”. E se la Mercedes non dovesse ritenersi soddisfatta e decidesse di non firmare il documento, ciò significherebbe automaticamente dare l’addio alla F1 a fine anno.

Ferrari spinge perché Mercedes resti

Un’eventualità che gli avversari vorrebbero evitare a tutti i costi, a partire dai diretti rivali della Ferrari. “Non so quale sarà la posizione della Mercedes, sta a loro decidere”, ha commentato il team principal Mattia Binotto. “Spero che loro firmino. Credo che sarebbe grandioso avere la Mercedes con noi l’anno prossimo e negli anni seguenti”.

Ma il proprietario della McLaren, Zak Brown, non teme l’addio dei campioni del mondo in carica: “Sono convinto che tutti e dieci i team che corrono in Formula 1 oggi saranno sulla griglia anche nel 2021, quindi non mi preoccupo di questo”, ha chiosato. “La McLaren è impegnata a restare in Formula 1 e sono sicuro che anche gli altri la seguiranno, che decidano di firmare tutti contemporaneamente o in modo dilazionato. Sono fiducioso che vedrete tutti e dieci i team sulla griglia del prossimo anno”. Mercedes compresa, dunque.

Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, in conferenza stampa a Silverstone (Foto Rudy Carezzevoli/Getty Images)
Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, in conferenza stampa a Silverstone (Foto Rudy Carezzevoli/Getty Images)