“Non vogliamo dieci Mercedes in pista”: giro di vite contro le auto copiate

La Federazione ha sanzionato la Racing Point per aver copiato la Mercedes, ma la vettura non dovrà essere cambiata. Dal 2021, però, cambia il regolamento

La Racing Point in pista nelle prove libere del Gran Premio del 70° anniversario di F1 2020 a Silverstone (Foto Bryn Lennon/Getty Images)
La Racing Point in pista nelle prove libere del Gran Premio del 70° anniversario di F1 2020 a Silverstone (Foto Bryn Lennon/Getty Images)

La Racing Point è stata condannata dalla Federazione internazionale dell’automobile per aver copiato le prese d’aria dei freni dalla Mercedes. Quindici punti persi nel campionato costruttori, 400 mila euro di multa, ma la squadra inglese potrà comunque mantenere invariato il progetto della sua monoposto.

“Sarebbe irragionevole aspettarsi che la Racing Point dimenticasse quello che sa e riprogettasse la macchina da capo, partendo da un foglio bianco”, ha spiegato Nicholas Tombazis, responsabile tecnico federale. “I progettisti non lavorano mai così. E sarebbe anche molto difficile per noi accertare se il nuovo progetto sarebbe sufficientemente diverso o no”.

Dalla Federazione lo stop alle vetture clonate

L’intenzione della Fia è però quella di dare un giro di vite al regolamento, a partire dal 2021, per evitare che in futuro le vetture continuino ad essere copiate. “Non vogliamo che diventi la norma”, prosegue Tombazis. “Impediremo ai team di usare le fotografie per copiare intere porzioni di altre vetture come ha fatto la Racing Point. Vogliamo mandare un messaggio molto forte”.

Non è certo la prima volta in cui in Formula 1 si copia: “Questo accade da molto tempo. Ma la Racing Point ha portato questo processo ad un altro livello: ha chiaramente deciso di applicare questa filosofia all’intera vettura e questo non era accaduto negli ultimi 40 anni. Non pensiamo che la Formula 1 debba diventare questo, non vogliamo che l’anno prossimo in pista ci siano otto o dieci copie della Mercedes in griglia di partenza”.

Leggi anche —> La Renault ha vinto. Ecco cosa ha deciso la FIA sulla Racing Point

La Racing Point in pista nelle prove libere del Gran Premio del 70° anniversario di F1 2020 a Silverstone (Foto Bryn Lennon/Getty Images)
La Racing Point in pista nelle prove libere del Gran Premio del 70° anniversario di F1 2020 a Silverstone (Foto Bryn Lennon/Getty Images)