Quartararo: “Il mondiale resta uguale con o senza Marquez”

0
56

Fabio Quartararo non si sente delegittimato di poter vincere un eventuale titolo iridato senza Marc Marquez in pista a contenderglielo.

MotoGP - Fabio Quartararo (Getty Images)
MotoGP – Fabio Quartararo (Getty Images)

Fabio Quartararo con l’assenza di Marquez è diventato il favorito numero uno per il titolo iridato. Il francese dopo una buonissima stagione da rookie è partito subito a mille in questo 2020 mettendo insieme due successi nelle prime due gare della stagione.

Alle sue spalle, al momento, l’unico che sembra poterlo impensierire è il suo futuro compagno di box Maverick Vinales, che però nelle prime due gare di questo campionato non ha mai dato l’impressione di avere il ritmo del francese per poter battagliare con lui.

Sono in tanti però a chiedersi se a questo punto un titolo vinto così, con l’assenza per tutte queste gare del ragazzo che più di tutti ha vinto in MotoGP in questi ultimi 10 anni possa avere lo stesso valore.

Quartararo: “Non penso ancora al campionato”

A rispondere però ci ha pensato lo stesso Quartararo, che sulla questione ha così dichiarato: “Penso che tutti siamo partiti dando il 100% a Jerez, questo è uno sport con molti rischi, tutti possono cadere in questa gara o nella prossima. Il campionato non cambia, con o senza Marc. Si lotta per ottenere un risultato e lo si fa allo stesso modo con o senza di lui. Chiaramente Marc è un campionissimo che in questo momento non c’è, ma per me non cambia nulla”.

Il francese ha poi proseguito: “Non penso ancora al campionato, siamo solo alla terza gara della stagione. Affronto il campionato gara per gara. Non mi sono mai trovato in questo tipo di situazione, quindi penso solo alla gara e non sento la pressione o meglio sento la stessa che c’è sempre. Penso che abbiamo il potenziale per lottare per il podio e la vittoria e voglio continuare così”.

Infine, rispondendo alla domanda di una fan che gli ha chiesto cosa chiederebbe se potesse esprimere tre desideri Fabio ha risposto divertito: “Essere campione del mondo nel 2020, nel 2021 e nel 2022”.

Antonio Russo

Quartararo (Getty Images)
Quartararo (Getty Images)