Perez ha paura di Vettel. Sarà per questo che vuole subito tornare?

0
94

Malgrado siano passati pochi giorni dalla comprovata positività al Covid,  Perez potrebbe tornare in pista domani. Sarà per le voci di mercato?

Sergio Perez (©Getty Images)

A noi è stato detto per mesi che il periodo di quarantena non poteva essere inferiore alle due settimane, ma evidentemente i piloti di F1 sono speciali e in men che non si dica riescono a guarire. Se il tampone di questo giovedì sera Sergio Perez verrà dichiarato negativo al Coronavirus, domani mattina potrà sedersi al volante della sua RP20 lasciando a piedi il sostituto Nico Hulkenberg.

Ma come mai così tanta fretta di rientrare? La risposta è semplice. Nel paddock continua a tenere banco il suo possibile licenziamento a fine stagione a favore di Sebastian Vettel. Come riportato in un precedente articolo, lo stesso boss  della Mercedes Toto Wolff coinvolto in qualità di azionista dell’Aston Martin, marchio che subentrerà alla Racing Point nel 2021, ha ammesso l’esistenza di un certo interesse nell’ingaggiare un driver tedesco per rafforzare ancora di più l’immagine e la diffusione  del brand inglese sul mercato automobilistico della Germania.

Per paura di perdere il sedile Checo potrebbe spingere per un ritorno al volo nonostante tutti i rischi del caso. Ma, ci chiediamo noi, un solo tampone può essere sufficiente a stabilire l’avvenuta guarigione del messicano? E’ giusto inviare un messaggio del genere al mondo? A quanto pare sì per la F1, visto che anche il team insiste a dire che essendo asintomatico può riprendere a correre.

La Racing Point fa un atto di bontà

Per evitare di aggiungere ansie e tensioni a quelle già presenti nell’animo del driver di Guadalajara, compromettendone il rendimento, la ex Force India avrebbe deciso di lasciare comunque in stand by l’argomento mercato.

Infatti, secondo indiscrezioni il 30enne, agitato dalle chiacchiere relative al suo futuro, sarebbe volato in Messico prima del weekend di Silverstone per parlare con il suo patrocinatore Carlos Slim e lì avrebbe contratto il virus.

Dunque per sapere a chi andrà il secondo sedile sulla Mercedes Rosa dovremo attendere ancora un po’.

(©Getty Images)

Chiara Rainis