Aleix Espargarò arriva a Brno dopo due zero consecutivi. Il pilota Aprilia ha sete di riscatto, ma l’obiettivo sarà arrivare al traguardo.

Aleix Espargaro
Aleix Espargaro (getty images)

Dopo due cadute nelle prime due gare Aleix Espargarò arriva a Brno con una certa pressione. Mai avrebbe immaginato un inizio di Mondiale così disastroso, mai nella sua carriera ha incassato due scivoloni. Aveva lasciato la sua Aprilia RS-GP con un ottimo feedback dopo i test precampionato, ma a Jerez non è andato come previsto.

Leggi anche -> Yamaha, problema ai motori: Ducati chiede di fare chiarezza

Aleix ha dovuto spingere al limite per tenere il passo degli avversari con le conseguenze ormai note. “Di solito sono un pilota che controlla rapidamente il passato, ma questa volta è stata dura. Ero molto deluso e arrabbiato”, ha raccontato nel giovedì del Gran Premio di Brno. E nel prossimo week-end le previsioni non sono ottimistiche. “Non è un percorso facile per noi. Spero che possiamo finire la gara. Soffriremo, ma non possiamo cambiare le cose”.

Il vero obiettivo sarà portare a casa i primi punti iridati, il collaudatore Bradley Smith proverà qualche piccolo aggiornamento in Repubblica Ceca e dopo la gara si tireranno le somme. Ma Aleix Espargarò è stanco di aspettare: “Non abbiamo tempo. Questo è il campionato del mondo. Aprilia è qui da cinque anni, io sono qui da quattro anni. Non voglio chiedere altro tempo. Dobbiamo migliorare e io devo migliorare e quindi dobbiamo mostrare il nostro potenziale”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Off to Brno! #PositiveMind

Un post condiviso da Aleix 41 (@aleixespargaro) in data: