MXGP, si riparte dalla Lettonia: tre gare in otto giorni

Dalla Lettonia riparte il Mondiale di Motocross 2020 con le dovute restrizioni per l’emergenza Coronavirus.

photo Instagram

Dopo la lunga pausa per la pandemia di Coronavirus anche il Mondiale MXGP ritorna ai nastri di partenza per il terzo round stagionale. A Kegums, in Lettonia, si terranno tre gare in otto giorni e anche qui si dovranno seguire delle ferree regole per scongiurare il rischio di infezioni.

Un certo numero di spettatori dovrebbe essere autorizzato in zone speciali, mentre nel paddock è severamente vietato l’ingresso agli estranei. Le interviste verranno eseguite con un’asta per microfono della lunghezza di due metri, tutti i partecipanti dovranno indossare mascherine di protezione. Prima delle conferenze stampa nella sala multimediale, la struttura e i microfoni saranno disinfettati da apposito personale. I risultati delle varie sessioni non verranno stampati su carta, ma diramati attraverso un link.

Nella hospitality del MXGP non ci saranno posti a sedere per consumare cibo, ma verrà istituito un servizio da asporto e i membri dei team potranno consumare i pasti nelle rispettive strutture. Prima della partenza i piloti potranno essere affiancati da due e non più persone. Prima del podio ci sarà una piccola tenda per ciascuno dei tre piloti dove potranno prepararsi. Sul podio saliranno, oltre ai tre piloti, i rispettivi team manager e tutti dovranno indossare la mascherina.