Secondo il dottor Costa sarà davvero complicato rivedere a breve in pista Marc Marquez. Probabile una sua assenza anche in Austria.

Marc Marquez esce dal box della Honda a Jerez (Getty Images)
Marc Marquez esce dal box della Honda a Jerez (Getty Images)

Marc Marquez dopo il brutto infortunio rimediato nella prima gara era tornato a Jerez per provare un recupero lampo, ma dopo appena una sessione di prove si era dovuto arrendere per il troppo dolore. Proprio le sollecitazioni di quella giornata in moto però hanno portato ad un aggravarsi dell’infortunio, che lo ha spinto ad un nuovo intervento.

Il rider spagnolo a questo punto non correrà a Brno e rischia di saltare anche le due gare successive. A questo punto per lui il titolo iridato diventa sempre più in salita visto il grande svantaggio già accumulato dai suoi avversari.

Costa: “Farà fatica ad esserci in Austria”

Come riportato da “Moto.it”, anche il dottor Costa ha detto la sua sulla questione: “Dopo aver visto che la placca si è danneggiata alla prima sollecitazione avrei provato a rischiare un po’ mettendo un chiodo. Probabilmente hanno pensato che con più viti e una placca più grande l’impianto potesse tenere, io me lo auguro”.

L’inventore della Clinica Mobile ha poi proseguito: “Se la placca si è danneggiata o spostata chiaramente è dovuto a una ripresa anticipata. Se il pilota dice che vuole correre, chi gli sta vicino deve scegliere tutto quello che è più utile per metterlo in condizione di riuscire a fare questa impresa”.

Infine il dottor Costa ha così concluso: “Non correrà a Brno, ma farà molta fatica ad esserci anche nelle due gare successiva. Vedremo se riuscirà a fare un’impresa miracolosa per esserci in Austria. Le due operazioni nello stesso punto possono creare le condizioni per ritardare la riparazione della frattura”.

Leggi anche —> Marquez non rischia più: ecco quando tornerà in sella alla sua Honda

Antonio Russo

Marc Marquez in pista a Jerez (Getty Images)
Marc Marquez in pista a Jerez (Getty Images)