Valentino Rossi promuove il suo team Moto2 formato da Luca Marini e Marco Bezzecchi. L’obiettivo è il titolo mondiale bis.

Luca Marini (getty images)

Valentino Rossi promuove la sua “scolaresca” in Moto2 e Moto3. Lo Sky Racing Team VR46 ha esordito a Jerez con una vittoria e un podio da parte di Luca Marini, un podio a testa per Marco Bezzecchi e Celestino Vietti. “Siamo molto orgogliosi del nostro team Moto2, perché in Moto2 il team fa la differenza”, ha detto il campione di Tavullia. “Lo abbiamo visto negli ultimi anni. Siamo ai vertici e siamo molto felici. Abbiamo iniziato questo progetto nel 2017”.

Dopo il titolo iridato conquistato in Moto2 da Pecco Bagnaia nel 2018, adesso la formazione VR46 vuole ripetersi. Se non sarà semplice in Moto3, dove la mischia della concorrenza rende tutto più difficile, nella classe di mezzo si è cominciato con il piede giusto. Luca Marini è terzo in classifica dopo tre GP e conferma l’ottimo lavoro svolto sia in pista che ai box, oltre che negli allenamenti al Ranch e non solo. Non a caso Valentino Rossi ha preso dal suo team il capotecnico David Munoz e il coach Idalo Gavira, che ha preso il posto di Luca Cadalora nella stagione scorsa. “Penso che abbiamo la coppia piloti più forte”, ha aggiunto il pesarese. “Luca è mio fratello, ma ha un carattere completamente diverso da me. È molto più chiuso. D’altra parte, pensa a tutti i dettagli, questo lo rende simile a me. Penso che abbia il potenziale per entrare in MotoGP. È molto veloce e coraggioso. Mi ha spesso sconfitto, di questo non sono contento. Penso che avrà un buon futuro”.

L’anno prossimo Luca Marini non sarà promosso nella classe regina, le porte del mercato sembrano ormai sbarrate, anche se tutto è possibile, anche a campionato fermo per la pausa invernale. L’obiettivo principale è assicurarsi il titolo Moto2. Ma per questo dovrà vedersela prima di tutto con il suo compagno di squadra Marco Bezzecchi. “Anche lui può vincere e diventare un pilota MotoGP. Siamo davvero orgogliosi dei nostri piloti”.

Valentino Rossi e Maverick Vinales (Getty Images)
Valentino Rossi e Maverick Vinales (Getty Images)