La F1 cambia format? Il GP di Imola sarà il primo della storia

0
124

Con un potenziale sguardo al futuro la F1 ha scelto il round di Imola per adottare un nuovo format del weekend di gara.

(©Getty Images)

Chissà che magari da questa prova non nascerà qualcosa di definitivo. In fin dei conti molti dei piloti impegnati nella F1 di oggi si sono lamentati in passato della ripetitività dei fine settimana sempre uguali a loro stessi. Con un giovedì trascorso a rispondere alle domande dei media, il venerdì con due lunghe sessioni di prove libere da un’ora e mezza l’una di solito disertate dal popolo che si riserva negli autodromi, un turno da sessanta minuti al sabato mattina, quindi al pomeriggio le qualifiche e domenica la gara.

Cosa cambierà ad Imola

Per alleggerire il peso di un filotto di gran premi logisticamente piuttosto duro da affrontare che partirà da Monza ad inizio settembre, per passare poi al Mugello, quindi a Sochi, al Nurburgring, all’inedita Portimao, per finire all’Enzo e Dino Ferrari l’1 novembre, l’organizzatore del terzo appuntamento italiano del campionato ha accettato di rivedere il proprio programma e tagliare di netto la giornata di apertura.

Un po’ sulla scia di quanto stiamo vedendo accadere nel mondiale rally, l’evento verrà condensato in due giorni e prenderà l’avvio  sabato 31 ottobre alle 10 del mattino per 90′ di passione in cui team dovranno dimostrarsi bravi ad intercettare immediatamente il miglior assetto possibile sia per la qualifica, sia per la corsa. alle 14 infatti si disputerà la prova per stabile l’ordine dello schieramento, mentre il GP si svolgerà a partire dalle 13:10, quindi con un orario totalmente inedito per l’Italia.

Il programma nel dettaglio

Sabato 31/10

Prove Libere 10:00 – 11:30

Qualifiche 14:00 – 15:00

Domenica 1/11

Gara 13:10

Per il momento la manifestazione sul mitico tracciato del Santerno (ndr. presente per l’ultima volta nel 2006) risulta l’ultima prevista per questo 2020 stravolto dall’emergenza sanitaria da Coronavirus, ma sembra molto probabile che nelle prossime settimane verranno aggiunte due repliche in Bahrain e il gran finale, come al solito, ad Abu Dhabi.

(©Getty Images)

Chiara Rainis