La Red Bull torna a fare polemica contro la Ferrari. Secondo gli austriaci la velocità di punta ritrovata da Leclerc sarebbe misteriosa.

Charles Leclerc (Getty Images)
Charles Leclerc (Getty Images)

La Ferrari ha cercato di lavorare sull’aerodinamica per guadagnare quanto perso in termini di motore durante l’ultimo Gran Premio. Grazie ad una vettura più scarica, infatti, la Rossa ha guadagnato diversi chilometri in rettilineo pur perdendo qualcosa in curva.

Leclerc con questa nuova configurazione è riuscito a trovare un buon feeling con la vettura tanto che alla fine ha chiuso al 3° posto dopo aver passato praticamente tutta la gara stabilmente 4°. Il monegasco inoltre è anche stato costantemente tra i piloti con la velocità di punta più alta.

Nuove polemiche contro la Ferrari

Come riportato da “Auto Bild”, Helmut Marko ha così commentato: “Trovo misterioso che Leclerc abbia trovato tutta quella velocità. Era più rapido di noi nei rettilinei, ma questo sembrava riguardare solo lui però e non Vettel. Effettivamente Charles ha perso appena 2 decimi dal miglior tempo del 2019″.

Non è la prima volta che in Red Bull lanciano delle frecciatine alla Ferrari. Già l’anno scorso ad esempio la Rossa era stata oggetto di critiche da parte degli austriaci per il suo exploit improvviso a livello di potenza motore.

Questa volta però Marko ha quasi voluto ipotizzare un diverso trattamento tra Leclerc e il suo ex pupillo Vettel. La realtà però è che Seb non ha trovato il giusto setting con la vettura avendo fatto davvero pochissimi giri durante i turni di prove libere per diversi guai tecnici.

Antonio Russo

Leclerc (Getty Images)
Leclerc (Getty Images)