Max Verstappen non pensa alla vittoria cestinata a causa del pit stop nel finale, ma è piuttosto contento per la seconda piazza conquistata nel finale.

Max Verstappen (Getty Images)
Max Verstappen (Getty Images)

Max Verstappen può dirsi contento a metà alla fine di questo Gran Premio di Gran Bretagna. Il driver olandese, infatti, pur avendo guadagnato una posizione su Bottas negli ultimi giri non è riuscito a vincere nonostante la foratura di Hamilton a poche curve dal termine della gara.

Il pilota della Red Bull, infatti, ingolosito dalla possibilità di portare a casa anche il giro veloce e spaventato dal problema di Bottas si è fermato proprio poco prima che Hamilton avesse la foratura. Probabilmente senza quel pit stop avrebbe potuto vincere.

A margine della gara il driver olandese ha così affermato: “C’è un aspetto di fortuna, ma anche di sfortuna, le gomme non sembravano in grandi condizioni a 10 giri dalla fine. Dalla radio, dopo la foratura di Bottas ci siamo consultati e abbiamo deciso di rientrare ai box per provare anche il giro veloce, ma poi anche Lewis ha forato. In ogni caso sono contento del secondo posto”.

Verstappen: “Mi sono concentrato nel gestire le gomme”

Infine Max Verstappen ha così concluso: “Questo è un ottimo risultato per noi. Ho detto al mio ingegnere di ricordarmi di bere, è stata una gara molto solitaria e ho cercato semplicemente di concentrarmi sul passo e di gestire bene anche le gomme”.

Il pilota della Red Bull nel complesso può dirsi soddisfatto. La vettura, infatti, si è comportata davvero alla grande in gara riuscendo nel finale addirittura a raggiungere le stesse prestazioni delle Mercedes. Per effetto di tali risultati ora Verstappen insegue Hamilton in campionato distanziato di 36 punti, non certo un abisso, ma se l’olandese vuole cominciare a pensare al titolo dovrà vincere le prossime gare.

Antonio Russo

Verstappen (Getty Images)
Verstappen (Getty Images)