F1 Silverstone, Gara: tempi e classifica finale

0
82

Gara piena di colpi di scena sul circuito di Silverstone. Sfuma l’ennesima doppietta Mercedes e una Ferrari è da podio.

(©F1 Twitter)

Con una temperatura di 21°C è partito il GP del Regno Unito
Ai semafori spenti Lewis Hamilton mantiene la prima posizione davanti al compagno di squadra Valtteri Bottas. Charles Leclerc riesce a portare la sua Ferrari in terza piazza seguito da Max Verstappen che qualche curva dopo lo ripassa.
Scattato dal decimo posto Sebastian Vettel non riesce a recuperare niente.

Safety Car in pista! Incidente nelle retrovie con la Haas di Kevin Magnussen speronata dalla Red Bull di Alex Albon.

Ripartenza al giro 6! Ham ancora al comando su Bottas e Verstappen, poi Leclerc, Sainz e Ricciardo.

Al giro 7 grande bagarre tra la Racing Point di Lance Stroll e la Renault di Esteban Ocon.
A proposito della Mercedes Rosa Nico Hulkenberg, presente in sostituzione di Sergio Perez, non ha potuto prendere il via a causa di un guasto alla sua RP20 mentre si stava schierando.

Dopo 12 giri Hamilton è ancora al vertice, ma Bottas è a poco più di un secondo. I primi quattro sono tutti su gomme medie.
Per quanto riguarda l’Alfa Romeo Giovinazzi è 14°, Raikkonen 15°.

Ancora Safety Car in pista per l’incidente di Daniil Kvyat che distrugge la sua Alpha Tauri ala Maggots.

SC al box al giro 18! Nessun cambiamento nelle primissime posizioni, mentre subito si accende un bel duello tra Norris e Ricciardo, con il britannico della McLaren che in maniera aggressiva infila l’australiano della Renault ed è 7°.

I commissari comunicano 5″ di penalità per Alex Albon per aver causato l’incidente con Magnussen.
Sainz in bagarre con Grosjean. L’iberico della McLaren si lamenta dei cambi di direzione del ginevrino della Haas, quinto e unico a non aver effettuato il pit stop e a montare ancora le medie. Lo spagnolo ha finalmente la meglio.

Al giro 25 anche Norris è su Grosjean.
Bandiera nera e bianca per Romain per essersi spostato due volte nel duello con Sainz.

Difficoltà per le Alfa. Raikkonen soffre con le gomme e si fa passare dalla Williams di Latifi. 5″ di penalità per Bon Giovi per un’infrazione sotto Safety Car.

Nuovo brivido con Grosjean e Ricciardo. Il franco-svizzero è sotto indagine.
Intanto Gasly supera Vettel ed è 10°.

In vetta Ham continua a firmare giri veloci.
1’29″261 per Albon con mescola media.

Ocon supera Stroll che viene poi avvisato con la bandiera bianca e nera per aver spinto fuori il francese della Renault.
Cedimento di una parte dell’anteriore per Raikkonen. il finnico rientra in pit lane.
Foratura all’anteriore sinistra per Sainz.
Poco dopo stesso problema per Bottas. Il finnico rientra e Verstappen, pure lui al cambio gomme non riesce ad approfittarne.
Ultimo giro! Copertura dilaminata anche per il leader della corsa Ham.
Bandiera a scacchi! Lewis Hamilton riesce a mantenere la posizione, secondo Max Verstappen, poi Charles Leclerc, bravo a beneficiare dei guai altrui. Quarto un ottimo Ricciardo con la Renault.Decimo Sebastian Vettel che resiste agli attacchi di Bottas.

(©F1 Twitter)