Carmelo Ezpeleta: “Pugno duro contro chi viola le norme anti Covid”

0
56

Carmelo Ezpeleta a Jerez per la ripresa del Mondiale Superbike 2020. Pugno duro contro chi viola le norme anti Covid-19.

Carmelo Ezpeleta MotoGP
Carmelo Ezpeleta (©Getty Images)

Nel week-end di SBK a Jerez non poteva mancare il boss della Dorna, Carmelo Ezpeleta, molto attento affinché tutti rispettano i rigidi protocolli anti Coronavirus. Proprio qualche giorno fa il team 2R Racing Kawasaki di Ravenna è stato espulso dal paddock Superbike per non aver rispettato le norme alla vigilia delle prove libere, organizzando quasi una festa all’interno della propria area, senza mascherine e invitando persone di altre squadre. Un episodio che non poteva restare impunito e che servirà da precedente per i prossimi GP.

In Andalusia Carmelo Ezpeleta ha ribadito che le gare si terranno quest’anno solo se tutti aderiranno alle rigide normative anti Covid 19. “Siamo molto felici di poter continuare il campionato del mondo a Jerez”, ha detto il manager spagnolo. “È molto importante correre di nuovo e tornare alla normalità. Ovviamente non abbiamo spettatori al momento. Ma è importante organizzare buone gare per i fan davanti alla televisione”. A mali estremi, estremi rimedi. Sempre meglio che restare a casa senza gare. “Parliamo molto con i responsabili nei singoli paesi e dobbiamo rispettare le normative pertinenti. Tutti dobbiamo rispettare il protocollo, tutti i team lo hanno firmato. Se qualcuno non si attiene ad esso, sarà ovviamente punito”.

Proprio come è successo alla scuderia romagnola, costretta a smontare il box e a tornare subito a casa, non potendo più partecipare a nessun evento per il 2020. Victor Nunez e Alessandro Zanca ora proveranno a trovare altre opzioni per questa stagione.

Ezpeleta e Marquez (Getty Images)
Carmelo Ezpeleta e Marc Marquez (Getty Images)