Cal Crutchlow vuole proseguire l’avventura in MotoGP anche nel 2021. Ma in un futuro prossimo il campionato Superbike non lo esclude.

Cal Crutchlow (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Cal Crutchlow (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Cal Crutchlow compirà 35 anni ad ottobre e il suo destino resta ancora incerto per il 2021. Il dato sicuro è che non farà più parte del team Honda, dove al suo posto hanno fatto spazio ad Alex Marquez.

Il manager della Honda HRC Alberto Puig gli ha proposto una sella nel Mondiale Superbike, ma il britannico non sembra intenzionato a cedere alle lusinghe delle derivate di serie. “Finché ci sono ancora cose che vorrei fare qui, continuerò a restarci”, ha detto in un’intervista a Motor Cycle News. “Mai dire mai… È un grande campionato, ma non voglio prenderlo in considerazione al momento. Non so se questo cambierà con la situazione qui in MotoGP. Ma mi vedo ancora nella categoria MotoGP per ora”.

Cal Crutchlow attendere risposte sia da Aprilia che da Ducati. Nel primo caso tutto dipenderà dalla sentenza del Tas di Losanna sul caso doping di Andrea Iannone. Carmelo Ezpeleta gli ha assicurato il suo appoggio per preservare l’unico pilota britanni sulla griglia di partenza. Di conseguenza potrebbe firmare il suo ultimo contratto in classe regina prima di decidere di approdare in Superbike. Anche in quel caso non mancherebbero certamente i costruttori interessati al britannico. Entro un mese dovrebbe uscire la sentenza definitiva su Andrea Iannone e a quel punto il suo futuro inizierà a delinearsi in tempi abbastanza rapidi.

Cal Crutchlow (Foto Lcr Honda)
Cal Crutchlow (Foto Lcr Honda)