Porsche è vicina alla lotta per i diritti della comunità LGBTQ+ e lo dimostra con una collezione di 911 multicolori.

porsche lgbt+
(Image by Motor1)

Porsche partecipa al festival culturale del gay pride di questo mese in Germania, noto come Christopher Street Day. La festa si svolge ogni anno alla fine di luglio , e Porsche dimostra la sua solidarietà alla causa esibendo sei Porsche 911 multicolori che rappresentano un arcobaleno che è stato un simbolo delle feste del Pride.

Da notare che Porsche non è stata la prima casa automobilistica ad esprimere il proprio sostegno agli eventi Pride. All’inizio di questo mese, Bentley ha avvolto la sua Continental GT V8 con un tema arcobaleno a sostegno del primo evento Pride virtuale del Nord Ovest dell’Inghilterra. Nel mese di giugno, BMW ha fatto una mossa simile e ha avvolto una Serie 8 Cabrio in occasione del Mese dell’Orgoglio LGBTQ+ negli Stati Uniti.

Durante questo periodo dell’anno, milioni di persone in tutto il mondo lottano per i diritti e prendono posizione contro la discriminazione della comunità LGBT+. Questo si allinea con il punto di vista della Porsche; la casa automobilistica si batte per un’esistenza e una diversità di mentalità aperta.

Chiediamo e promuoviamo le pari opportunità e vogliamo che tutti i collaboratori Porsche possano contribuire così come sono, indipendentemente da elementi quali il sesso, l’origine etnica, la religione, la disabilità, l’età o l’orientamento sessuale“, spiega Andreas Haffner, Membro della Direzione Risorse Umane.

Leggi anche -> MASERATI GHIBLI E QUATTROPORTE TROFEO, PRIMO TEASER PRIMA DEL DEBUTTO DI AGOSTO

Oltre alle sei Porsche 911 colorate, l’asta della bandiera della casa automobilistica sventolerà una bandiera arcobaleno durante il fine settimana del festival. Le 911 erano parcheggiate sul piazzale all’esterno del Museo Porsche, mentre numerosi dipendenti Porsche si sono uniti alla Pride Run virtuale – una sorta di maratona in camicie dai colori vivaci.

Da notare che Porsche ha preso posizione sulla questione anche internamente. Tre anni e mezzo fa è nato il Dipartimento per le Pari Opportunità e la Diversità (MEC) per promuovere le pari opportunità per tutti i dipendenti dell’azienda.