Toto Wolff è in trattativa con il gruppo Daimler per rinnovare il suo contratto da team principal della Mercedes in F1: “Siamo sulla pista giusta”

Toto Wolff (Foto Steve Etherington/Mercedes)
Toto Wolff (Foto Steve Etherington/Mercedes)

Sono avviate “sulla pista giusta”, stando almeno a quanto ammette lui stesso, le trattative di Toto Wolff con il gruppo Daimler, per garantirsi un futuro ancora a capo del team Mercedes in Formula 1. Nelle ultime settimane e mesi, in particolare da quando ha acquisito una quota azionaria del progetto Aston Martin del suo amico Lawrence Stroll, si è discusso molto delle possibilità di un addio del manager austriaco al suo attuale ruolo di team principal.

Quando però la rivista specializzata tedesca Auto Motor und Sport lo ha interrogato sul suo futuro, Wolff ha risposto: “La struttura dei contratti tra il team e me è piuttosto complessa. Non si tratta di un semplice accordo da dipendente, sul tavolo c’è anche la questione di ciò che deve accadere con le azioni che erano di Niki Lauda. Queste trattative procedono ormai da lungo tempo, ma sono avviate sulla pista giusta. L’unica cosa certa è che dovremo trovare una soluzione al massimo entro fine anno”.

Wolff resta in Mercedes… e anche Hamilton e Bottas

Sì, perché proprio a fine anno va in scadenza l’attuale contratto di Wolff. Così come quelli dei suoi due piloti Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, ma anche su questo fronte probabilmente è destinata a prevalere la stabilità. Riconfermare in blocco la coppia è “la migliore soluzione per noi”, ha ammesso il boss.

Dunque è destinato a rimanere deluso il giovane emergente George Russell, allievo del vivaio Mercedes in prestito alla Williams, che era il candidato favorito a sostituire Bottas: “Per George era chiaro che dovrà restare per un altro anno alla Williams“, insiste Wolff. “Ed Esteban (Ocon, altro giovane del vivaio Mercedes, ndr) sarà un pilota Renault fino all’anno prossimo. Perciò, per loro due si tratta di una questione a medio termine”.

Toto Wolff (Foto Steve Etherington/Mercedes)
Toto Wolff (Foto Steve Etherington/Mercedes)