Marquez in disaccordo con Puig: “Il Mondiale vale anche senza di me”

Marc Marquez non crede che la sua assenza in queste prime gare delegittimerà un eventuale campione del mondo diverso da sé stesso.

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

Marc Marquez dopo il brutto infortunio rimediato durante la prima gara dell’anno ha accumulato già un ritardo in classifica di 50 punti rispetto a Fabio Quartararo, che sembra già lanciato verso un possibile titolo iridato.

Il rider spagnolo dovrebbe tornare in pista a Brno, ma non dovrebbe essere certo al 100% della sua forma fisica. Al momento quindi la corsa al 9° titolo sembra piuttosto complicata per lui che avrà bisogno di una grande seconda parte di stagione e soprattutto che Quartararo commetta qualche errore.

Marquez: “Se qualcuno si fa male non è colpa tua”

Alberto Puig, team manager della Honda si era sbottonato sulla questione dichiarando che chiunque avesse vinto il titolo senza Marquez non si sarebbe dovuto sentire un vero campione del mondo delegittimando di fatto questo campionato.

Come riportato da “Motorsport.com”, però lo stesso Marc Marquez ha deciso di dire la sua sull’argomento: “Se vinci il Mondiale e sei campione è perché hai fatto qualcosa meglio degli altri. Il valore è lo stesso, è così. Naturalmente se sei uno dei contendenti vuoi sempre competere contro tutti per vincere il campionato in pista. Se qualcuno si fa male però non è colpa tua e il valore del titolo è lo stesso”.

Sicuramente le parole di Marc sono importanti e corrette nei confronti dei propri avversari che potrebbero scippargli in questa stagione il titolo anche alla luce di questo infortunio. In fondo solo un anno fa il suo inseguitore Dovizioso chiuse a zero punti due gare in seguito a due incidenti in cui era totalmente incolpevole, ma questo non ha di certo delegittimato il titolo dello spagnolo che ha dominato in ogni pista.

Antonio Russo

MotoGP - Marc Marquez (Getty Images)
MotoGP – Marc Marquez (Getty Images)