Pecco Bagnaia incalza Dovizioso per il posto sulla Ducati ufficiale

Per stessa ammissione di Andrea Dovizioso, Pecco Bagnaia è stato il migliore dei piloti Ducati a Jerez. E ora punta alla promozione al team ufficiale

Pecco Bagnaia e Andrea Dovizioso (Foto Ducati)
Pecco Bagnaia e Andrea Dovizioso (Foto Ducati)

Lo ha ammesso lo stesso Andrea Dovizioso, domenica dopo il Gran Premio dell’Andalusia: “Bagnaia ha tenuto un buon ritmo, il migliore dei piloti Ducati”. Parole che devono essere risuonate anche alle orecchie dei vertici di Borgo Panigale, e addirittura averli convinti tanto da mettere a rischio il rinnovo del contratto proprio di colui che le ha pronunciate.

Già, perché nel complesso casting della Rossa per trovare un pilota per il team ufficiale si è inserito ora anche il nome di Pecco. È vero che, nel doppio sfortunato weekend di gara a Jerez de la Frontera, è stato proprio Dovizioso ad ottenere i migliori risultati in sella alla Desmosedici: un terzo e un sesto posto.

Bagnaia migliore dei piloti Ducati

Ma è altrettanto vero che, nello scorso GP, è stata soprattutto la stella del giovane torinese a brillare: con una seconda fila in griglia di partenza e un secondo posto che era ormai in cassaforte, se non gli fosse esploso il motore proprio sul più bello. “Pecco usa il freno posteriore in modo diverso, per far scivolare la moto”, ha spiegato ancora Desmodovi.

E dunque, se Bagnaia è riuscito, in questo inizio di stagione 2020, ad interpretare il mezzo tecnico in modo migliore rispetto ai suoi compagni di marca, perché non premiarlo per questo, dandogli una chance nel team ufficiale per il prossimo anno? Si tratterebbe di una promozione simile a quella che la Yamaha ha accordato al suo talentino Fabio Quartararo, dalla squadra satellite a quella interna.

Un altro rivale per Dovizioso

Di più, si tratterebbe di uno spostamento in blocco dell’attuale coppia di piloti clienti, visto che al suo fianco Pecco ritroverebbe proprio il suo vicino di box Jack Miller. E la Pramac, a quel punto, avrebbe ben due sellini liberi per ospitare un paio di debuttanti emergenti dalla Moto2, probabilmente Jorge Martin ed Enea Bastianini.

Insomma, oltre a Jorge Lorenzo, che continua a proporsi insistentemente per il grande ritorno al marchio bolognese, oggi Andrea Dovizioso si ritrova, proprio in casa, un altro pretendente al suo posto. Un altro candidato che potrebbe ostacolare la prosecuzione del suo lungo (e vincente) matrimonio con la Ducati.

Leggi anche —> Dovizioso incorona Bagnaia: “È quello che guida meglio la Ducati”

La Ducati di Pecco Bagnaia davanti a quella di Andrea Dovizioso a Jerez de la Frontera (Foto Javier Soriano/Afp/Getty Images)
La Ducati di Pecco Bagnaia davanti a quella di Andrea Dovizioso a Jerez de la Frontera (Foto Javier Soriano/Afp/Getty Images)