Un tuffo nel magico mondo delle motociclette alimentate da motori per auto in cui vedremo la fantasia dei progettisti al loro massimo.
maggiolino moto

Motociclette e automobili sono veicoli diversi per scopi diversi. Ognuno di essi è progettato e costruito per il suo lavoro specifico. A volte, però, i progettisti non riescono a resistere nel farsi la domanda: “e se a spingere questa moto ci fosse il motore di un’auto?“. Perché? Perché possono.

A volte i risultati sono sorprendenti. Altre volte, invece, vi chiederete il perché di tutto questo. Ecco cinque esempi di entrambi gli estremi.

VW Beetle Trike

maggiolino moto

Il Maggiolino Volkswagen originale non era un’auto particolarmente veloce. La sua configurazione a motore posteriore, tuttavia, rendeva estremamente facile tagliare la metà anteriore (o più) della carrozzeria, installare il manubrio e una ruota anteriore, e farne un triciclo personalizzato. Se questa si qualifichi veramente come moto o meno è discutibile, ma per il fatto che soddisfi la definizione legale di avere meno di quattro ruote, oltre ad essere così popolare ai suoi tempi, gli daremo un lasciapassare.

Capo Hoss
boss hoss

Queste cruiser personalizzate costruite intorno ad un V8 General Motors sono probabilmente le moto più comuni alimentate da auto. Cosa c’è di non perfetto in un grande e vecchio V8 americano? Un sacco di cose, in realtà. Non fraintendetemi. Sembrano incredibili e hanno un gran bel suono e possono anche pesare quanto un’intera motocicletta. Alle persone che le guidano non importa, però.

V8 Flathead di Olson

olson flathead

Se preferite l’ovale blu Ford, non preoccupatevi. Abbiamo qualcosa anche per voi. Dave Olson non solo mette un motore V8 Ford in una moto dallo stile classico, ma usa anche il vecchio V8 a testa piatta, un motore che ha servito bene la Ford dal 1932 al 1953. Era così potente per i suoi tempi che un certo Clyde Barrow, di Bonnie e Clyde, scrisse a Ford una lettera in cui esaltava le virtù del motore, informandoli che i V8 Ford erano le uniche auto che rubava. Mentre il Boss Hoss ha uno stile un po’ moderno, questo ha un look che si addice all’epoca da cui provengono i loro motori.

Dodge Tomahawk

dodge tomahawk

Ne abbiamo già parlato in precedenza, quindi non ci soffermeremo qui, ma una lista come questa non sarebbe completa senza il Tomahawk, che è essenzialmente lo scarno ed essenziale ingranaggio da corsa schiaffeggiato su una Dodge Viper V10 gigante. È davvero pazzesco. Anche se ha i comandi della moto e la disposizione della moto, ha anche quattro ruote, quindi è davvero una moto? Non è mai entrata in produzione, quindi il mondo non lo saprà mai. Non sapremo nemmeno se la sua dichiarata velocità massima di 777 km/h orarie sia lontanamente realistica.

Pista Eva T-800CDI
eva track

Che cosa diavolo è questo? Sembra solo un’altra moto da viaggio, non una bestia spinta dal motore di un’auto. Questo perché il motore turbodiesel a tre cilindri viene direttamente dalla Smart ForTwo. Anche se le motociclette diesel sono rare, non sono nemmeno sconosciute. Ma è ancora sconcertante chiedersi chi abbia pensato che mettere un motore Smart in una moto fosse una buona idea. Eva non ne ha vendute troppe, né sono durate molto a lungo.