Jack Miller ko a Jerez: l’avambraccio a rischio operazione

0
156

Jack Miller riporta una caduta nella seconda gara di Jerez. Ma il pilota Pramac rischia di finire sotto i ferri.

Jack Miller a Jerez (getty images)

Jack Miller ha dovuto rinunciare ad un buon risultato a Jerez de la Frontera dopo che la gomma anteriore si è surriscaldata provocando la caduta all’11° giro. Dopo la quarta piazza in gara 1 l’australiano deve incassare uno zero punti che non fa certamente bene al morale. “Sono estremamente depresso”, ha ammesso dopo il GP dell’Andalusia. “Ho provato a superare Vinales diverse volte quando il suo ritmo è diminuito. Ma è stato molto difficile combattere contro la Yamaha oggi. Quando alla fine l’ho superato, ho cercato di evitare la caduta, ma la gomma anteriore si è surriscaldata”,

La caduta in curva 9 di Jack Miller e il problema tecnico al motore di Pecco Bagnaia hanno infranto le speranze del team Ducati Pramac, che nelle qualifiche aveva messo dietro le GP20 del team factory. “La Yamaha è uscita molto bene dalle curve oggi. Non so perché. La settimana scorsa è stato più facile superarli. Ho dovuto provarci un po’ e scaldare troppo la gomma anteriore. Ecco perché ho perso l’aderenza”. Il vero problema è che il layout di Jerez non calza a misura della Desmosedici e le 13 curve hanno stressato le gomme in maniera quasi anomala.

Leggi anche -> Bagnaia perde il podio per un guasto, ma sorride: “Non mi lamento”

Una settimana fa, dopo il GP di Spagna a Jerez, JackAss si è lamentato dell’intorpidimento della mano destra. “Si è trattato di un problema di sindrome compartimentale,” ha dichiarato il responsabile del team Pramac Francesco Guidotti. “Dobbiamo monitorare questo e vede se la chirurgia sarà necessaria ad un certo punto”. Adesso Jack Miller ritorna ad Andorra per prepararsi al meglio in vista della prossima tappa in Repubblica Ceca, ma l’avambraccio è già sotto osservazione.

MotoGP - Jack Miller (Getty Images)
MotoGP – Jack Miller (Getty Images)