Il piano di Marc Marquez: così proverà a correre con l’omero fratturato

0
1021

L’intenzione di Marc Marquez è quella di saltare le prove libere di domani e tornare in pista sabato mattina, per saggiare il suo stato di forma

L'arrivo in pista di Marc Marquez oggi a Jerez de la Frontera (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
L’arrivo in pista di Marc Marquez oggi a Jerez de la Frontera (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Ha lasciato che gli avversari gongolassero, convinti che avrebbero potuto disputare un Gran Premio dell’Andalusia orfano dell’uomo da battere. Ma, in realtà, Marc Marquez aveva deciso da giorni di tentare l’impresa impossibile: tornare in sella alla sua Honda a pochi giorni dall’intervento chirurgico per ridurre la frattura all’omero.

E, per la precisione, questa intenzione sarebbe maturata subito dopo essere finito sotto i ferri a Barcellona. “Ha deciso di provarci martedì subito dopo l’operazione”, rivela il dottor Angel Charte, responsabile medico del Motomondiale, ai microfoni di Sky Sport. “C’era grande scetticismo attorno a lui, ma è riuscito a convincere tutti. Con l’inserimento della placca abbiamo ridotto la frattura e Marc si è sentito subito bene”.

Marquez dall’aereo al centro medico

Questa mattina ha preso un volo privato che lo ha portato in pista a Jerez de la Frontera, mentre i suoi meccanici rimontavano in fretta e furia il box che era stato inizialmente liberato, nella convinzione che il Cabroncito non avrebbe potuto correre. Così, alle 13:30, il campione del mondo in carica si è presentato al centro medico del circuito, per sottoporsi agli esami di idoneità. Con lui aveva portato un video girato mentre faceva le flessioni, proprio per dimostrare di essere in perfetta forma.

“Le prove che ha dovuto sostenere durante la visita sono state dure”, conferma Charte. “Abbiamo testato la forza dell’arto e non ha avuto problemi. La sua frattura è importante, ma è stata provocata da un impatto secco con la ruota della moto. Quindi, nei fatti, le articolazioni di gomito e spalla non sono state interessate”.

Domani giornata di riposo

Tenuto conto di tutte queste considerazioni, il verdetto dei medici è stato positivo: Marquez può subito tornare in pista. Ma la sua squadra, per precauzione, gli farà saltare almeno le prove libere di domani. “Lui conosce bene la pista, quindi non ha senso scendere in pista venerdì”, spiega il team principal Alberto Puig alla Dorna. “Scenderà in pista sabato e, a seconda di come si sentirà, deciderà se provare a disputare la gara”. Una settimana esatta dopo il tremendo infortunio. Gli eredi al trono si devono rassegnare: in MotoGP è tornato subito il re.

Leggi anche —> Marquez, Rins e Crutchlow possono correre? Arriva la decisione dei medici

L'arrivo in pista di Marc Marquez oggi a Jerez de la Frontera (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
L’arrivo in pista di Marc Marquez oggi a Jerez de la Frontera (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)