La Racing Point ha rivelato che per Vettel potrebbe chiudersi la possibilità di entrare nel team per un motivo legato alla morale.

Sebastian Vettel alla vigilia del Gran Premio d'Ungheria di F1 2020 all'Hungaroring (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel alla vigilia del Gran Premio d’Ungheria di F1 2020 all’Hungaroring (Foto Ferrari)

Chi l’ha detto che in F1 sono tutti caini? Il box della Mercedes Rosa è la prova che nel paddock della massima serie esiste anche gente di cuore. Al di là della sottile ironia di questo incipit il passaggio di Sebastian Vettel alla Racing Point potrebbe andare in archivio per un atto di gentilezza, o meglio di riconoscenza nei confronti di Perez.

Come dichiarato dallo stesso team principal Otmar Szafnauer, la scuderia sarebbe intenzionata a premiare Sergio per la sua fedeltà al marchio, essendoci rimasto anche nei momenti più delicati come quelli appena successivi al tracollo finanziario (ndr 2018) seguito alle note vicende giudiziarie per bancarotta fraudolenta che avevano avuto come protagonista l’ex patron Vijay Mallya.

“Il fatto che ci sia un contratto in essere, significa che lo terremo. Capisco tuttavia i dubbi in merito alla sua permanenza”, le sue parole a Motorsport.com. Checo è qui da molto tempo, è un gran pilota e lavora molto bene sia con il box, sia con il suo compagno Stroll aiutandolo molto”.

Se pare scontato che verrà confermato Lance, figlio del proprietario Lawrence, pure la posizione del messicano sarebbe salva. Non ci sarebbe infatti la volontà nell’equipe con base a Silverstone di alterare gli equilibri interni operando un innesto importante come quello di Seb, che certo non accetterebbe di fare l’assistente del canadesino dalla valigia pesante e neppure di accodarsi come avrebbe dovuto fare in Ferrari con Leclerc.

E’ chiaro infatti che quando l’anno venturo la ex Force India diventerà Aston Martin il 21enne diventerà il centro del progetto. Come potrebbe un genitore non volere il massimo per il proprio ragazzo? Alla luce di tale riflessione per il quattro volte iridato la strada verso il futuro torna ad essere in salita.

Racing Point (©Getty Images)

Chiara Rainis