Alex Rins a rischio per Jerez: giovedì serve l’ok dei medici

0
60

Alex Rins a rischio per la gara di domenica a Jerez. Attende l’ok dei medici del circuito che dovranno considerarlo ‘fit’.

Alex Rins e Davide Brivio (foto Suzuki)

Alex Rins continua la sua corsa contro il tempo per ricevere questo giovedì il via libera dei medici che gli consentirebbe di partecipare al Gran Premio di Andalusia a Jerez, secondo round stagionale. Il pilota Suzuki durante la Q2 ha riportato una caduta ad alta velocità in curva 11 riportando una lussazione alla spalla più una piccola frattura alla testa dell’omero ed alcuni danni ai muscoli.

Dichiarato “unfit”, Alex Rins ha iniziato la riabilitazione intensiva sullo stesso circuito di Jerez, insieme ai medici e ai fisioterapisti della Clinica mobile. La riabilitazione ha incluso sessioni di trattamento iperbarico, magnetoterapia ed elettrostimolazione, secondo il team Suzuki Ecstar. “Domenica mattina il dolore era davvero molto forte e i medici hanno concordato sul fatto che non avrei potuto correre. Da allora ho ricevuto molte cure e mi sono anche preso cura di riposare e recuperare”, ha spiegato il pilota residente in Andorra.

Venerdì mattina proverà a salire in sella alla GSX-RR, ma dovrà avere l’ok dei medici giovedì. “Sto lavorando molto duramente per essere pronto a correre venerdì mattina, ma dovremo ripassare tutto e fare altri test prima. I miei sentimenti lo scorso fine settimana prima dell’incidente sono stati molto positivi, quindi spero di poter tornare in moto e ottenere alcuni punti utili”, ha aggiunto Alex Rins. Il team manager Davide Brivio spera “che Alex possa tornare in pista, ha lavorato molto duramente per riguadagnare la sua forma fisica in tempo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Early recovery session 💪🏻. Pushing hard to be back on track as soon as posible! @indiba.activ #motogp #ar42

Un post condiviso da Alex Rins 42 (@alexrins) in data: