Hamilton contro Andretti: “Che delusione, spero cominci ad imparare”

Lewis Hamilton risponde amaramente a Mario Andretti, reo di aver attaccato l’inglese per le sue posizioni così ostentate contro il razzismo.

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)

Lewis Hamilton è sceso in pista anche per combattere il razzismo. Il driver britannico, in qualità di uomo simbolo della F1 ha deciso di portare avanti il tema. Una sua sfuriata sui social ha spinto colleghi e tutto il motorsport a dare un segnale forte in merito alla questione.

Questa lotta però al momento non ha trovato un fronte comune e lo stesso Hamilton, ai microfoni di Sky Sport, ha così dichiarato: “Grosjean è uno di quelli che pensano che da quando l’abbiamo fatto la prima volta quel gesto è finita lì e non bisogna farlo più. Ho provato a parlargli per chiedergli quale fosse il problema e spiegargli che il razzismo non andrà via e che dobbiamo continuare per far si che ciò avvenga”.

Hamilton si scaglia contro Andretti

Il pilota britannico ha poi proseguito: “La F1 dovrebbe fare di più, non so perché l’abbiamo fatto solo la prima gara, hanno dichiarato che vogliono combattere la diversità e porre fine al razzismo, ma non ci hanno offerto la piattaforma per farlo”.

Infine Hamilton ha risposto a Mario Andretti, che aveva dichiarato che secondo lui queste questioni non si dovevano mischiare con il motorsport: “Trovo deludente questa cosa, ma purtroppo è una realtà il fatto che alcune generazioni più anziane che hanno voce in capitolo non si sono rese conto che questo è un problema. Questa è pura ignoranza, ma questo non mi impedirà di continuare. Spero che questa persona, che ho sempre rispettato, possa impiegare del tempo per imparare”.

Leggi anche —> “Questo Hamilton antirazzista esagera”: l’attacco delle leggende della F1

Antonio Russo

F1 - Lewis Hamilton (Getty Images)
F1 – Lewis Hamilton (Getty Images)