Ferrari e Red Bull gettano la spugna: “Mercedes ha già il titolo in tasca”

0
16642

Sia la Ferrari che la Red Bull sono annichilite dalla straordinaria superiorità espressa finora dalla Mercedes. Sarà lotta a due tra Hamilton e Bottas?

Lewis Hamilton in pista al Gran Premio d'Ungheria di F1 2020 all'Hungaroring davanti alla Ferrari e alla Red Bull (Foto Lat Images/Mercedes)
Lewis Hamilton in pista al Gran Premio d’Ungheria di F1 2020 all’Hungaroring davanti alla Ferrari e alla Red Bull (Foto Lat Images/Mercedes)

C’è una sola possibilità di evitare che Lewis Hamilton vinca il suo settimo campionato del mondo di Formula 1, e dunque che eguagli il record storico di Michael Schumacher. “Sì, se il titolo lo vincerà Valtteri”.

Ad ammetterlo non è un osservatore, ma proprio uno dei piloti che sarebbero chiamati in causa a contrastare la Mercedes: Sebastian Vettel. Queste sue parole, pronunciate ai microfoni del giornale tedesco Bild, immaginiamo accompagnate da un sorriso malinconicamente ironico, suonano come una resa della sua Ferrari, ma c’è di più. Perché, oltre ad una Rossa castrata da una vettura non all’altezza, nemmeno la Red Bull sembra poter nutrire reali speranze di approdare al titolo. Ad ammetterlo, anche in questo caso, è un diretto interessato, come il team principal Christian Horner.

“Ovviamente siamo stati contenti della grande gara di Max in Ungheria, ma sappiamo anche che la Mercedes è molto avanti a noi”, ha confessato il boss dei Bibitari. “Il motivo probabilmente è da ricondurre all’aerodinamica, perché sappiamo che fondamentalmente abbiamo una buona macchina. Semplicemente, i risultati non sono sempre quelli previsti dalle simulazioni. Abbiamo raccolto molti dati in Ungheria che ci aiuteranno, ma la distanza dalla Mercedes è impressionante. Non sapremo quanto possiamo recuperare finché non tireremo fuori tutto il potenziale dalla RB16“.

Dominio assoluto della Mercedes

Dopo appena tre Gran Premi della stagione del massimo campionato automobilistico, la superiorità messa in campo dagli iridati in carica è stata tale e tanto grande da non lasciare veramente speranze a nessun rivale. Uno scenario che non sembra preludere ad un campionato combattuto né spettacolare per gli spettatori. “Un tale dominio della Mercedes non è così positivo per la Formula 1“, sostiene il team principal della Alpha Tauri, Franz Tost, alle telecamere di Servus Tv. “Spero che Max Verstappen possa vincere qualche gara, ma sarà difficile, perché la Mercedes è diventata ancora più forte”.

E dunque, proprio come sosteneva Vettel, l’unico potenziale antidoto al monologo assoluto firmato Hamilton è il suo compagno di squadra Valtteri Bottas. “La stagione è appena iniziata e questa è la Formula 1, non si sa mai quello che può succedere”, si schermisce il finlandese. “Ma al momento, con i successi che abbiamo conquistato su due piste diverse, mi sono fatto l’idea che la lotta sia ristretta tra Lewis e me”. E non è l’unico a pensarla così.

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas sul podio del Gran Premio d'Ungheria di F1 2020 all'Hungaroring (Foto Steve Etherington/Mercedes)
Lewis Hamilton e Valtteri Bottas sul podio del Gran Premio d’Ungheria di F1 2020 all’Hungaroring (Foto Steve Etherington/Mercedes)