Todt: “Ho visto Schumacher e presto spero lo vedrà anche il mondo”

0
1276

Jean Todt riaccende la speranza su Michael Schumacher. Il numero uno della FIA, infatti, ha dichiarato di averlo visto settimana scorsa.

Michael Schumacher e Jean Todt (Getty Images)
Michael Schumacher e Jean Todt (Getty Images)

Michael Schumacher e Jean Todt, un binomio quasi magico, che alla Ferrari ha portato praticamente solo successi. Il tecnico francese a Maranello ha scalato le vette più alte del motorsport proprio grazie al suo figlioccio sportivo, che con la Rossa ha vinto tutto.

Dopo l’addio di Michael lentamente anche Todt si è defilato dalla Ferrari sino a diventare presidente della FIA. I due però sono rimasti sempre amici, anche nei momenti difficili, come quello affrontato da Schumacher ormai 7 anni fa con l’incidente sugli sci.

Todt: “Impossibile dire chi sia il migliore”

Da quel giorno la famiglia di Schumi ha deciso di tacere sulle condizioni fisiche del campione tedesco e uno dei pochi personaggi autorizzati a vedere l’ex Ferrari è proprio Jean Todt, che come riportato dal Daily Mail, ha voluto fare una clamorosa rivelazione sul pilota teutonico: “La settimana scorsa ho visto Michael e spero che molto presto tutto il mondo possa vederlo. L’ho visto e sta combattendo. Io spero che il mondo sarà di nuovo in grado di vederlo. La sua famiglia e lui stanno lavorando per questo”.

Il numero uno della FIA poi ha parlato dello Schumacher conosciuto in pista: “Io adoro Michael, ma è impossibile dire chi sia il migliore di tutti i tempi. Ci sono Fangio, Clark, Senna e Michael. Si può solo ragionare su chi sia il migliore di una determinata generazione. So che Lewis può battere i record di Michael e questo non mi dispiace. Ricordo che quando abbiamo vinto il primo titolo nel 2000 gli dissi che le nostre vite non sarebbero più state le stesse. Dopo un incidente come quello che ha avuto Michael di certo non conta che Lewis abbia vinto di più”.

Antonio Russo

Todt e Schumacher (Getty Images)
Todt e Schumacher (Getty Images)