Stavolta Marquez l’ha fatta grossa: omero fratturato e Mondiale a rischio

Nella violenta caduta durante il Gran Premio di Spagna, Marc Marquez si è fratturato l’omero destro. Sarà operato martedì a Barcellona, stagione a rischio

Marc Marquez dolorante dopo la caduta al Gran Premio di Spagna di MotoGP 2020 a Jerez de la Frontera (Fotogramma dal profilo ufficiale Twitter della MotoGP)
Marc Marquez dolorante dopo la caduta al Gran Premio di Spagna di MotoGP 2020 a Jerez de la Frontera (Fotogramma dal profilo ufficiale Twitter della MotoGP)

Alle cadute, quelle che non riusciva ad evitare con salvataggi memorabili, ci aveva già abituato da tempo Marc Marquez. Ma, se in genere ce l’ha sempre fatta a rialzarsi senza un graffio e a tornare a correre solamente scrollandosi la polvere di dosso, stavolta nel Gran Premio di Spagna di Jerez de la Frontera le conseguenze per lui sembrano decisamente più gravi.

L’esordio della stagione 2020 è stato pazzesco per il campione del mondo in carica: dopo un fuoripista che lo aveva fatto scivolare in penultima posizione si è prodotto in una rimonta straordinaria, che lo ha portato ad un passo dall’impresa. Ma il suo sogno è sfumato e si è trasformato in un incubo quando, al 22° giro, ha chiesto troppo alla sua Honda, che lo ha disarcionato alla curva 3.

Marquez sarà operato martedì

E, mentre la sua moto rotolava, lui è atterrato rovinosamente sulla ghiaia delle vie di fuga, rialzandosi da subito visibilmente dolorante al braccio destro. Caricato sulla barella, è stato trasportato al centro medico del circuito, dove i dottori hanno eseguito le radiografie ed emesso la diagnosi: si tratta di frattura all’omero destro. “Sembra che l’infortunio sia derivato dall’impatto diretto della gomma con il braccio destro”, spiega lo specialista traumatologico della MotoGP, il dottor Xavier Mir. “La frattura è completa, anche se non del tutto scomposta, con possibile paresi del nervo radiale, anche se di questo non siamo certi”.

Un bel problema, perché a questo punto il Cabroncito dovrà finire sotto i ferri: sarà trasportato già domani all’ospedale universitario Dexeus di Barcellona dove martedì dovrebbe essere operato dal dottor Mir. Esclusi, invece, almeno al momento, traumi gravi al cranio o al torace, anche se il pilota rimarrà ancora sotto osservazione per le prossime dodici ore.

Stagione 2020 in bilico

A questo punto il rammarico del fuoriclasse catalano cresce, perché oltre ad aver gettato al vento una corsa esaltante e i punti della prima uscita stagionale, rischia di aver compromesso la sua intera corsa al titolo mondiale. Eh sì, perché se già una battuta a vuoto in classifica, in un calendario con così poche prove come quello di quest’anno, pesa tantissimo, figuriamoci quanto terreno potrebbe perdere un Marc in forma non perfetta, dopo un intervento chirurgico.

Per il momento ancora tutto è in forse, sospeso, in attesa del verdetto finale dei medici sui tempi del suo recupero. “Ancora troppo presto”, giurano, per dire se sarà in grado di correre nel prossimo weekend di gara. L’unica certezza è il forte dolore di Marquez, che è stato trattato con antidolorifici.

Leggi anche —> La folle gara di Marquez: arriva lungo, rimonta e poi cade (VIDEO)

Marc Marquez in pista sulla Honda al Gran Premio di Spagna di MotoGP 2020 a Jerez de la Frontera (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Marc Marquez in pista sulla Honda al Gran Premio di Spagna di MotoGP 2020 a Jerez de la Frontera (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)