Davide Tardozzi: “Bravo Bagnaia, gli manca solo una cosa”

0
253

Il punto di Davide Tardozzi a poche ore dal via della prima gara stagionale a Jerez. Bisogna migliorare il feeling con le gomme, ma la sorpresa è Pecco Bagnaia.

Davide Tardozzi ai box Ducati
Davide Tardozzi (Bonora Agency)

Andrea Dovizioso partirà dall’ottava posizione in griglia di partenza, mentre nel war-up di stamane ha ottenuto il nono tempo. Resta qualche difficoltà nel gestire le nuove gomme Michelin e Jerez de la Frontera non è certo il tracciato ideale per la Ducati Desmosedici GP. “Rispetto alle qualifiche e al warm-up siamo ottimisti perché Andrea Dovizioso ha dimostrato a sprazzi un passo gara interessante per giocarsi il podio – ha detto Davide Tardozzi ai microfoni di Sky Sport MotoGP -. Vista la terza in fila in partenza servirà una buona partenza per poter agganciare i primi tre e potersela giocare fino in fondo. In gara ci saranno tempi molto più alti, ci saranno grosse difficoltà a livello fisico”.

Problema gomme, Bagnaia la sorpresa

Servirà tempo per bilanciare al meglio la Rossa affinché instauri un buon feeling con le gomme e permetta ai suoi piloti di giocarsela più tranquillamente per la zona podio. “La nuova gomma Michelin è un miglioramento per tutti. Però se sono migliorati tutti anche quelli che avevano un vantaggio in percorrenza di curva. Il gap continua ad esserci, dobbiamo essere bravi per sfruttare questo maggior grip nel massimo angolo che è quello che ci manca ancora”, ha ammesso Davide Tardozzi.

Conforta il quinto crono di Danilo Petrucci nel warm-up- Sta smaltendo il piccolo infortunio di mercoledì scorso, quando è caduto su una macchia di olio rilasciata dall’Aprilia di Aleix Espargarò. “La differenza l’ha fatta il fatto che il collo gli ha dato meno fastidio. Partendo in quinta fila sarà difficile recuperare, il target da raggiungere è la top-8”. La vera sorpresa, ma non troppo, è la quarta piazza in griglia di Pecco Bagnaia. “Sappiamo bene che Pecco è veloce, deve dimostrare di saper gestire la gara, cosa che gli manca”.

Davide Tardozzi (Getty Images)