Maverick Vinales chiude al comando la doppia sessione di test del mercoledì a Jerez. Il pilota spagnolo ha le idee chiare: prima fila e passare in testa alla prima curva.

Maverick Vinales (getty images)

Maverick Vinales riparte con il piglio giusto e conferma le ottime sensazioni dei test invernali, da Valencia a Losail, dove la M1 ha subito dimostrato di potersela giocare alla pari con Honda e Ducati. Su un circuito dove la velocità massima ha un’importanza non primaria, occorre fare subito un buon bottino di punti, considerando che si terranno 2 dei 13 GP.

Alla fine del mercoledì di test beffa Fabio Quartararo per 111 millesimi e Marc Marquez per 148 millesimi. Al mattino non ha spinto troppo sul gas, preferendo riacquistare progressivamente il feeling con la sua Yamaha M1. “Nella prima sessione, non ero molto avanti perché non ho cambiato le gomme e ho guidato fino alla fine con un set”, ha detto Maverick Vinales. “Penso che abbiamo fatto un buon lavoro. Ma il caldo è quasi insopportabile. Quindi dobbiamo prepararci con molta attenzione per la gara. Ci siamo già occupati dell’organizzazione della gara nel pomeriggio”.

Vinales già in ottica gara

In passato la moto di Iwata ha sofferto sul circuito di Jerez de la Frontera. Stavolta la M1 ha evidenziato passi in avanti. “Sono rimasto sorpreso perché mi sono sentito subito molto bene nella seconda sessione. Nell’ultimo run ho fatto molti giri veloci di seguito. Il ritmo di gara è già impressionante. Sono sorpreso e felice. Ora non vediamo l’ora che arrivi il weekend del GP”.

Poche le variazioni rispetto al Qatar, ma Iwata non è rimasta certo a guardare durante la quarantena. “La moto risponde ottimamente a questo caldo. Immagino che abbiamo una buona opportunità questo fine settimana. Proverà a spingere dall’inizio. Ma dobbiamo essere intelligenti. Le tre sessioni di prove libere saranno cruciali. Ed è particolarmente importante qualificarci direttamente per il Q2. E a 60 gradi di temperatura dell’asfalto, sarà importante scoprire quali miscele funzionano meglio… Il mio obiettivo principale è qualificarmi per la prima fila, quindi prendere il comando nella prima curva e guidare con il mio ritmo. Questo è il nostro obiettivo – ha concluso Maverick Vinales – e allo stesso tempo il modo migliore di correre con questa moto”.

Maverick Vinales ai box Yamaha nei test MotoGP di Jerez de la Frontera (Foto Javier Soriano/Afp/Getty Images)
Maverick Vinales ai box Yamaha nei test MotoGP di Jerez de la Frontera (Foto Javier Soriano/Afp/Getty Images)