Sebastian Vettel starebbe per firmare con la Aston Martin per la stagione 2021, accettando di non percepire stipendio, per indennizzare lo svincolato Perez

Sebastian Vettel (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel (Foto Ferrari)

Il quotidiano tedesco Bild dà l’affare praticamente per fatto. Stando alle indiscrezioni che provengono dalla Germania, insomma, Sebastian Vettel starebbe per firmare il contratto che gli garantirebbe di rimanere in Formula 1 anche nella prossima stagione, dopo il divorzio dalla Ferrari.

Con quale team? Semplice: con la Racing Point, che dal 2021 diventerà Aston Martin. Blindatissimo il sedile di Lance Stroll, figlio del proprietario, il magnate canadese Lawrence Stroll, Vettel potrebbe invece prendere il posto della prima guida, Sergio Perez. Anche lui è legato alla squadra da un contratto valido per l’anno a venire, ma ci sarebbe una scappatoia: l’accordo prevede infatti una clausola che permette di svincolare il messicano, attivabile entro il 31 luglio. Giusto in tempo, insomma, per chiudere le trattative con il quattro volte iridato. Che sarebbero già in corso, giurano i giornalisti teutonici, tanto che la stretta di mano sulle questioni generali sarebbe già avvenuta, e ora si dovrebbe solamente procedere a limare i dettagli.

La Aston Martin è il team giusto

Anche dal punto di vista sportivo, l’opzione Aston Martin è tutt’altro che da scartare per Seb, visti gli ultimi exploit che hanno portato l’attuale Racing Point (ribattezzata “Mercedes rosa” per le evidenti somiglianze con la Freccia d’argento del passato campionato) a lottare per le posizioni da podio.

Sbarrate per lui le strade che portavano alla Mercedes, alla McLaren, alla Renault ma anche al suo ex team Red Bull, insomma, questa “potrebbe essere l’ultima squadra disponibile per lui con cui potrebbe vincere delle gare”, ha sottolineato l’ex pilota di F1 Gerhard Berger all’emittente austriaca Servus Tv, dichiarando che non sarebbe sorpreso se l’annuncio fosse ormai alle porte.

Vettel accetta di correre senza stipendio?

Resterebbero solo da chiudere i conti con Perez, il pilota che si ritroverebbe appiedato per fare posto a Vettel. E proprio intorno a questo punto ruota la voce più clamorosa contenuta nell’articolo di Helmut Uhl, corrispondente della Bild: Seb si sarebbe infatti dichiarato disponibile a correre gratis nel 2021, in modo che con lo stipendio risparmiato la Aston Martin possa indennizzare il messicano.

Solamente un’indiscrezione di fantamercato? Forse no. “I contratti… sono contratti”, sorride un altro ex pilota come David Coulthard ai microfoni del Salzburger Nachrichten. “Riesco a immaginare che Sebastian vada alla Aston Martin, lì giocherebbe un importante ruolo per lo sviluppo”. E, ad ascoltare lo storico patron del Mondiale a quattro ruote, Bernie Ecclestone, oggi stimato consigliere di Vettel, “tutto può succedere in Formula 1”, chiosa al sito specializzato F1 Insider. “Seb deve solo continuare a correre come sa e a credere in se stesso”.

Sebastian Vettel (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel (Foto Ferrari)