Cal Crutchlow ha la possibilità di andare nel team Honda Superbike, ma la sua priorità sembra essere ancora la MotoGP. Pochissime le opzioni per l’inglese.

Cal Crutchlow
Cal Crutchlow (Getty Images)

La Honda ha deciso di scaricare Cal Crutchlow per fare spazio ad Alex Marquez nel team LCR e accogliere Pol Espargarò in quello Repsol. Dopo tanti anni insieme, a fine 2020 ci sarà il divorzio.

Il team principal Alberto Puig ha proposto al pilota inglese un posto nella squadra HRC nel Mondiale Superbike per il 2021: «C’è sempre una possibilità per lui se vuole prendere in considerazione questa opzione con la moto nuova, dato che l’obiettivo di Honda per il futuro nel Campionato WorldSBK è provare a conquistare il titolo».

LEGGI ANCHE -> MotoGP 2020 al via: poche piste, ma tanti avversari contro Marquez

Cal Crutchlow vuole restare in MotoGP: opzione Aprilia

Ma Crutchlow a BT Sport ha fatto intendere di voler continuare in MotoGP: «Questa situazione non è uno shock per me. Sapevo cosa stava accadendo già da molto tempo. Comunque la storia non è finita, perché Taka non è ancora confermato in LCR e so che Lucio vuole tenermi. Quindi quella storia non è finita e nemmeno la mia in MotoGP».

L’inglese è convinto di poter dire ancora la sua nella classe regina del Motomondiale: «Mi sento bene, mi sento forte. Sono ancora competitivo, ancora affamato e ancora determinato. Non vedo l’ora di iniziare questa stagione e vedere come va».

La conferma nel team LCR di Lucio Cecchinello appare complicata, dato che Takaaki Nakagami probabilmente rimarrà anche grazie allo sponsor giapponese Idemitsu. Più probabile un approdo in Aprilia, che sta attendendo il verdetto del TAS di Losanna sulla vicenda doping riguardante Andrea Iannone. Se la squalifica venisse confermata, Crutchlow diventerebbe il candidato principale per salire sulla RS-GP.

Cal Crutchlow
Cal Crutchlow (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)