Altre novità in arrivo per la Ferrari. Il rattoppo sarà peggio del buco?

0
1144

Incapace di trarre benefici dagli aggiornamenti portati in Stiria, la Ferrari tenta un nuovo ritocco. Ma non starà sbagliando strategia?

Sebastian Vettel in pista nelle prove libere del Gran Premio di Stiria di F1 2020 al Red Bull Ring (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel in pista nelle prove libere del Gran Premio di Stiria di F1 2020 al Red Bull Ring (Foto Ferrari)

Dal niente al troppo. Dopo aver dormito per mesi mentre gli altri si rimboccavano le maniche cercando di migliorare per quanto possibile la macchina in vista del debutto stagionale in Austria, la Rossa si è svegliata improvvisamente dal torpore e ha cominciato a produrre evoluzioni a catena probabilmente senza neppure sapere dove mettere le mani.

Sarà per questo che il suo sforzo non è servito a nulla o quasi, anzi, da ciò che si è potuto osservare a Zwelteg, l’intervento prodotto su fondo e ala anteriore meno carica potrebbe essere stato peggiorativo. Ma qual è il vero problema della SF1000? Perché tutte le monoposto equipaggiate con componenti  Ferrari vanno a rallentatore?

La risposta potrebbe ritrovarsi nell’aerodinamica. Quindi, consapevole di non poter rivoluzionare un progetto sbagliato dalla nascita e di cui già provenivano notizie sconfortanti prima della presentazione dello scorso febbraio, la scuderia di Maranello ha deciso di rappezzare nuovamente la macchina in vista del prossimo weekend in programma in Ungheria, su un circuito notoriamente molto caldo e probante per il mezzo meccanico.

Con ogni probabilità faranno la loro apparizione delle nuove pance per implementare il passaggio dei flussi d’aria e diminuire l’importante effetto di resistenza che impedisce all’auto di essere rapida e fluente.

Quest’ennesimo intervento sarà sufficiente per correggere un campionato partito nel peggiore dei modi? Lo scopriremo tra una manciata di giorni. La sensazione di massima però è che per rimediare alla brutta figura del periodo di pausa forzata dove a differenza degli altri è stata immobile, adesso esageri. In fin dei conti con un sabato inesistente non ha potuto neppure verificare a dovere il reale funzionamento delle novità appena inserite. Il rischio non è quello di creare caos sul caos e di perdere ancor di più la bussola?

Charles Leclerc in pista nelle prove libere del Gran Premio di Stiria di F1 2020 al Red Bull Ring (Foto Ferrari)
Charles Leclerc in pista nelle prove libere del Gran Premio di Stiria di F1 2020 al Red Bull Ring (Foto Ferrari)

Chiara Rainis