Marc Marquez ha dichiarato di non pensare ai complimenti di Valentino Rossi, ma di volersi concentrare piuttosto sui propri risultati in pista.

Valentino Rossi e Marc Marquez (Getty Images)
Valentino Rossi e Marc Marquez (Getty Images)

Il rapporto tra Valentino Rossi e Marc Marquez non è mai stato idilliaco. I due sono ai ferri corti dal 2015 e da quel campionato le cose nono sono mai migliorate, anzi sono letteralmente peggiorate, con continui screzi tra i due in pista e fuori. Nel 2019 però le cose sono andate un po’ meglio con Marc e Valentino che si sono addirittura scambiati i convenevoli durante un podio.

Come riportato dal “Daily Star” Marc Marquez ha così dichiarato in merito alla stagione che è alle porte: “La cosa fondamentale per me è che in diverse gare dell’anno scorso dove non ero il più veloce ero comunque in grado di lottare per la vittoria e questa è la cosa più importante. Bisogna attaccare gli avversari dal punto di vista psicologico. Quando sei il più veloce sei chiamato a vincere e questo è normale”.

Marquez: “Non mi concentro su numeri e nomi”

Lo spagnolo ha poi proseguito: “Di solito tra piloti, se qualcuno vince, ci congratuliamo sempre con lui. L’anno scorso Valentino si è congratulato con me. Sappiamo tutti che se qualcuno è più veloce bisogna congratularsi con lui, ma non mi interessa se non lo fa. A me interessa solo la mia squadra perché è con loro che condivido tutto”.

Infine Marc Marquez ha così concluso: “Raggiungere il record di Valentino non è mai stato un obiettivo. L’obiettivo è sempre quello di provare a vincere gare e lottare per il campionato. Non mi sono mai concentrato su un numero o un nome, mi diverto, al momento ho 8 titoli e quest’anno proverò a vincerne un altro e così farò anche l’anno dopo ancora”.

Antonio Russo

Valentino Rossi e Marquez (Getty Images)
Valentino Rossi e Marquez (Getty Images)