Superbike, Loris Baz pronto ad attaccare con la Yamaha R1 2020

0
53

Loris Baz può finalmente usufruire dell’ultima versione della Yamaha R1 e vuole portare il team Ten Kate sul podio, anche per ottenere una promozione nella squadra ufficiale Pata.

Loris Baz Superbike
Loris Baz (©Getty Images)

Nel team ufficiale Pata Yamaha c’è ancora un posto libero per il 2021. È quello di Michael van der Mark, che traslocherà in BMW. La sua attuale sella è molto ambita in Superbike.

Tra i contendenti c’è Loris Baz, che corre per la squadra privata Ten Kate Racing e vuole guadagnarsi la promozione. Ovviamente tutto passa attraverso i risultati e il pilota francese dovrà essere bravo alla ripresa del campionato mondiale SBK a conquistare posizioni importanti in gara.

Superbike, Baz all’assalto con la nuova Yamaha

Nel recente test SBK a Montmelò l’ex rider MotoGP ha avuto a disposizione per la prima volta la Yamaha R1 2020. Nel round d’apertura campionato in Australia aveva ancora la versione 2019 e in Catalogna ha potuto constatare i vantaggi che comporta guidare la stessa moto del team Pata.

Kervin Bos, team manager Ten Kate Racing, in un’intervista concessa a Speedweek ha così commentato il passo avanti effettuato: «La nuova moto è meglio in tutte le aree. In Australia il nostro grande problema era la velocità in rettilineo e sembra che sia stato risolto. Ci sono volute delle ore per adattarsi alla nuova R1, diversa dalla precedente, ma alla fine Loris era molto felice».

La squadra olandese ha lavorato molto sul passo gara, facendo dei long run in condizioni molto calde per prepararsi bene alla ripresa del campionato. Il tempo sul giro secco poteva essere fatto giovedì mattina in condizioni ottimali, ma Ten Kate Racing ha programmato di fare il time-attack nel pomeriggio ma Baz è caduto, vanificando i piani.

C’era ancora qualche decimo nel taschino del pilota per migliorare l’ottava posizione finale. Bos ritiene che quando ripartirà la stagione a Jerez il francese sarà competitivo: «Puntiamo al podio, lavoriamo molto durante per questo. Loris a Jerez sarà in una buona posizione. Il 21 luglio faremo un giorno di test ad Assen e saremo ancora più preparati».