Lamborghini SCV12, folle e selvaggia come da deposito di brevetto

0
53

Lamborghini ha da poco depositato il brevetto della sua SCV12 e, contrariamente al solito, l’auto è davvero identica al disegno.

lambo scv12
(Image by Motor1)

Senza la minima spruzzata di colore, i depositi di brevetto sono di solito piuttosto blandi rispetto a un’immagine reale dell’auto. Beh, in questo caso non è così, perché la SCV12 raffigurata in bianco e nero sembra tanto folle quanto quella vera, coperta da un rivestimento funky della Lamborghini Squadra Corse. Scoperto da un membro del Taycan EV Forum, il deposito del brevetto che vedete è stato effettivamente registrato presso la Proprietà Intellettuale dell’Unione Europea nel luglio 2019.

Poiché la SCV12 è limitata alla pista, non deve rispettare alcuna norma di sicurezza per i pedoni, quindi il braccio da corsa della Lamborghini ha avuto la libertà di andare a tutto gas con la forma della vettura. Non ha nemmeno i fari tradizionali, poiché tutto ciò che ha è una coppia di piccoli fari trapezoidali montati in basso sul paraurti.

I condotti di raffreddamento e le bocchette di ventilazione sono le caratteristiche principali, indipendentemente dall’angolazione, ma l’imponente alettone posteriore e il diffusore sono probabilmente le caratteristiche più accattivanti del design. L’ossessione di Lamborghini per gli esagoni continua nella SCV12 se si guarda la forma dei piccoli fanali posteriori. Le doppie punte di scarico a forma di cannone sono collegate al più potente motore V12 della casa, che eroga oltre 830 cavalli infuriati.

Mettete la SCV12 accanto a una Aventador “base” e quest’ultima apparirà piuttosto banale. C’è anche il peso da tenere in considerazione, perché siamo sicuri che la Lamborghini Squadra Corse è riuscita a togliere via il peso superfluo rispetto al modello stradale. La Aventador S ha un peso a secco di 1.575 chilogrammi. Le finestre fisse probabilmente in policarbonato ci danno un’idea della dieta draconiana che la SCV12 ha attraversato nel tentativo di spremere fino all’ultima goccia di performance dalla piattaforma Aventador di 10 anni fa.

lambo scv12
(Image by Motor1)

La combinazione di tanta potenza con un peso più basso e livelli di deportanza superiori a quelli di una vettura da corsa GT3 dovrebbe tradursi in prestazioni strabilianti intorno a una pista da corsa. Si tratta di una vettura della Lamborghini Squadra Corse, sviluppata dalla stessa squadra che si occupa delle vetture da corsa dell’azienda e che sarà costruita da loro nella fabbrica di Sant’Agata Bolognese.

La rivelazione ufficiale è prevista per la fine dell’estate, quindi ci aspettiamo un basso livello di produzione e un prezzo estremamente alto. Oh, quasi dimenticavamo di dire che la SCV12 sarà a trazione posteriore, con potenza erogata attraverso un cambio sequenziale a sei marce tratto dall’Huracan Super Trofeo Evo.