Macché rivali: Hamilton accoglie a braccia aperte il ritorno di Alonso

0
113

Nonostante le vecchie ruggini, Lewis Hamilton si esprime favorevolmente in vista del ritorno di Fernando Alonso in Formula 1 con la Renault nel 2021

Fernando Alonso e Lewis Hamilton (Foto Andrej Isakovic/Afp/Getty Images)
Fernando Alonso e Lewis Hamilton (Foto Andrej Isakovic/Afp/Getty Images)

C’è stato un momento in cui Lewis Hamilton vestì i panni del giovane emergente, che lanciò la sfida e alla fine riuscì addirittura a detronizzare il campione già affermato Fernando Alonso. Era il 2007 e i due furono compagni di squadra e acerrimi rivali alla McLaren. Da allora di acqua ne è passata sotto i ponti e le loro rispettive carriere hanno imboccato percorsi molto diversi: Hamilton ha conquistato sei titoli mondiali ed è diventato il pilota più vincente della sua epoca, Alonso ha lasciato la Formula 1 per ben due stagioni.

Ma adesso che l’asturiano è pronto a fare il suo ritorno sulla griglia di partenza, a quindici anni dalla vittoria del suo ultimo titolo mondiale, di nuovo con la Renault, l’anglo-caraibico è pronto ad accoglierlo a braccia aperte. Seppellendo l’ascia di guerra di tensioni ormai lontane nel tempo e dimenticate. “Fernando sarà sicuramente di aiuto alla Renault“, ha dichiarato ieri il campione in carica nella conferenza stampa di rito alla vigilia del Gran Premio di Stiria. “Un’esperienza come la sua conta molto in un team del genere, per crescere, evolvere e andare nella giusta direzione”.

Hamilton vuole in pista Alonso e Vettel

Certo, una stoccatina sull’età ormai avanzata dell’ex ferrarista non riesce proprio a risparmiarsela: “Non so ancora come sia avere 40 anni”, sorride, “perciò non so quanto sia impegnativo dal punto di vista fisico. Ma non ho dubbi che lui sia in ottima forma: anche Schumacher tornò a correre a quell’età e stava benissimo. E il vantaggio per me è che fino ad oggi ero il secondo pilota più vecchio dello schieramento, ora sarò il terzo…”. Dietro al veterano Kimi Raikkonen, s’intende.

E, a proposito di vecchie volpi, Hamilton fa il tifo perché anche Sebastian Vettel trovi un posto nel campionato del prossimo anno e non debba appendere il casco al chiodo: “Se Seb fosse costretto a fermarsi prima del tempo credo che sarebbe un peccato”, chiosa Lewis. “Ha ancora molto da dare a questo sport e molto da vincere. E poi voglio avere qui il maggior numero di piloti forti, di campioni del mondo. Seb è uno di quelli, Fernando è un altro, e penso che la loro presenza sia solo un bene per la Formula 1“.

Leggi anche —> Alonso vuole regalare il Mondiale a Renault. Sarà solo un sogno?

Fernando Alonso e Lewis Hamilton (Foto Charles Coates/Getty Images)
Fernando Alonso e Lewis Hamilton (Foto Charles Coates/Getty Images)