Leclerc e Vettel confermano: le novità tecniche Ferrari funzionano

0
4270

I dati raccolti e i pareri dei piloti ribadiscono che gli aggiornamenti introdotti sulla SF1000 per questo weekend vanno nella direzione giusta

Sebastian Vettel in pista nelle prove libere del Gran Premio di Stiria di F1 2020 al Red Bull Ring (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel in pista nelle prove libere del Gran Premio di Stiria di F1 2020 al Red Bull Ring (Foto Ferrari)

La prima corsa, la Ferrari l’ha già vinta. È quella “contro il tempo” evocata dal suo team principal, Mattia Binotto, per riuscire ad anticipare di una settimana il pacchetto di novità tecniche per migliorare l’aerodinamica, apparsa decisamente lacunosa al debutto, della SF1000. Gli aggiornamenti, in effetti, sono arrivati, e oggi hanno fatto il loro debutto in pista, nelle prove libere del venerdì del Gran Premio di Stiria. Si tratta di un alettone anteriore dai profili modificati e di un fondo vettura con più soffiaggi nella parte esterna. Ma hanno funzionato?

I dati direbbero di sì. Durante il primo turno di stamattina gli ingegneri sono stati impegnati a confrontare i numeri della nuova versione della monoposto con quelli della vecchia, che risalgono a una sola settimana fa. E ciò che è emerso è che la velocità di percorrenza in curva è aumentata tra i 7 e i 9 km/h, specialmente negli ultimi due intermedi. Da qui a dire che questi sviluppi bastino a colmare l’oceanico divario che separa tuttora la Rossa di Maranello dai vertici, ce ne passa.

I piloti Ferrari testimoniano i miglioramenti

Charles Leclerc, infatti, ha chiuso solamente nono, a ben un secondo dal migliore di giornata, Max Verstappen, e pare quasi rassegnato: “Certamente è stata una giornata difficile”, ha spiegato. “Ma dobbiamo mettere a punto il nuovo pacchetto aerodinamico e continuare a lavorare per estrarre il massimo potenziale dalla vettura”. Il problema principale rimane non tanto la curva, ma il rettilineo: “Non possiamo negare che in velocità massima paghiamo dazio”, prosegue il Piccolo principe. “La scorsa settimana abbiamo visto quanta fatica facciamo a superare, ma cerchiamo di fare del nostro meglio per crescere”. Il monegasco punta soprattutto sulla gara, nella speranza di tirare fuori dal cilindro magari un’altra straordinaria rimonta come quella di domenica scorsa: “Abbiamo trovato soluzioni positive soprattutto con il serbatoio pieno, siamo fiduciosi di avere qualcosa in più sul passo”.

Ancora peggio è andata al suo compagno di squadra Sebastian Vettel, addirittura sedicesimo: “Se guardo la classifica non è andata bene”, scuote la testa ai microfoni di Sky Sport Inghilterra, “ma credo che alcuni nostri rivali abbiano spinto in previsione della pioggia di domani, anticipando le qualifiche”. La Ferrari, invece, si è concentrata soprattutto sul lavoro tecnico: “Dovevamo provare gli aggiornamenti e continuare a crescere passo dopo passo”, conferma il quattro volte iridato. “Abbiamo svolto il solito lavoro e, rispetto allo scorso weekend, sia il passo che il feeling con la macchina sono migliorati”. Qualche piccolo segnale che va nel verso giusto. Ma la strada da compiere è ancora molto, molto lunga.

Leggi anche —> F1 Stiria, Prove Libere 2: tempi e classifica finale

Charles Leclerc in pista nelle prove libere del Gran Premio di Stiria di F1 2020 al Red Bull Ring (Foto Ferrari)
Charles Leclerc in pista nelle prove libere del Gran Premio di Stiria di F1 2020 al Red Bull Ring (Foto Ferrari)