Fabio Quartararo e Marc Marquez daranno vita ad una bella sfida nella stagione 2020. Il francese ammette: “La sua capacità di adattamento è impressionante”.

Fabio Quartararo e Marc Marquez (Getty Images)
Fabio Quartararo e Marc Marquez (Getty Images)

Fabio Quartararo viene indicato come l’anti Marc Maquez per eccellenza, l’unico pilota che può davvero impensierire il campione del mondo in carica. Questa nomea non mette pressione al pilota Petronas, ma gli dà ulteriore motivazione nell’assalto al titolo iridato. Il primo obiettivo resta la rincorsa della prima vittoria in classe regina, evento sfiorato per due volte nella scorsa stagione, a Misano e in Thailandia.

Stavolta non vuole fallire Fabio Quartararo che nella quarantena ha studiato i video delle gare 2019, osservato Marc Marquez, ma senza trovare un punto debole per poterlo battere. Come si può vincere il fenomeno di Cervera e la sua Honda RC213V? “Non lo so ancora, ma spero di scoprirlo presto”, ha detto in un’intervista a Cycleworld. Non gli dispiace la fama di anti-Marquez: “È un buon segno perché significa che stiamo lavorando bene”, ha aggiunto il pilota del team satellite Yamaha. “Ho un buon rapporto con Marc. Siamo rivali in pista, ma siamo amici fuori pista. Quando sono arrivato al Campionato mondiale Moto3, guidavo per la squadra di Emilio Alzamora, quindi spesso ho avuto l’opportunità di parlare con Marc e chiedergli qualche consiglio”.

Qual è il punto di forza del Cabroncito? “Ha molti punti di forza, ma la sua capacità di adattamento è sempre impressionante. È veloce, non importa se è bagnato, ventoso o molto caldo”. Nella scorsa stagione Marc ha sempre vinto o è arrivato secondo, ad eccezione di Austin dove ha letteralmente gettato alle ortiche una vittoria ormai in pugno. “Dopo il GP di Valencia, Marc mi ha detto che sarei stato un avversario difficile nel 2020. Più che mettermi pressione, è stata una specie di ricompensa per il duro lavoro che ho svolto – ha concluso Fabio Quartararo -. Mi piace essere in questa situazione”.

Quartararo e Marquez (Getty Images)
Fabio Quartararo e Marc Marquez (Getty Images)