F1 Stiria, Prove Libere 1: tempi e classifica finale

0
1571

Sorpresa al vertice della classifica dopo il primo turno di libere della Stiria. Ancora deludente la Ferrari.

Sergio Perez (©Racing Point Twitter)

Archiviato il primo fine settimana sul circuito di Spielberg la F1 è già pronta per il secondo.
Renault, Haas e Ferrari subito in pista. Al Red Bull Ring la temperatura per ora è di 25 °C. La Rossa ha molto da farsi perdonare dopo gli svarioni di sette giorni fa, tanto che ha rivisto il proprio programma di aggiornamenti anticipando alcune novità previste per l’Ungheria.

In azione anche Jack Aitken con la Williams al posto del titola George Russell e Robert Kubica con l’Alfa Romeo sul sedile di Antonio Giovinazzi.
Carlos Sainz su McLaren è il primo a fermare il cronometro con un 1’07″190 su gomme dure. Intanto l’Alfa gira con le griglie sul retrotreno.
Brivido per la Haas di Grosjean e la Ferrari di Vettel sui cordoli alti e insidiosi della Stiria.
1’05″867 per Max Verstappen su mescola media.

Dopo 30′ dal via bandiera rossa per l’uscita dell’altra Williams di Nicholas Latifi per un calo di potenza.

Quando è trascorsa metà sessione per la Haas di Kevin Magnussen appena 3 giri. Possibili problemi alla batteria.

Quando mancano 35′ al termine arriva un 1’04″867 per la Racing Point di Sergio Perez firmato su gomme soft.

L’Alpha Tauri di Pierre Gasly perde pezzi dopo un passaggio su un cordolo.
A 10′ dalla chiusura Perez continua a dettare il passo davanti a Verstappen, staccato di meno di un decimo, e alle Mercedes di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, entrambi su medium. Ferrari 10° con Sebastian e 12° con Charles Leclerc. Raikkonen con l’Alfa è 15°. Se i primi due hanno segnato il crono con le soft, Iceman lo ha fatto con le medie.

Quando mancano 2′ piccolo errore per Daniil Kvyat su Alpha Tauri.
Bandiera a scacchi! Sergio Perez su Racing Point primo a precedere la Red Bull di Max Verstappen e la Mercedes di Valtteri Bottas.

Ferrari (©Getty Images)