Jonathan Rea soddisfatto del primo giorno di test Superbike in Catalogna. Il pentacampione della Kawasaki ha fatto progressi importanti soprattutto in curva.

Jonathan Rea
Jonathan Rea (foto Kawasaki Racing Team)

Jonathan Rea battuto per poco più di un decimo da Scott Redding nella prima giornata di test Superbike a Montmelò. Come a Misano, il pilota Ducati è riuscito a stare davanti al campione della Kawasaki.

Comunque c’è ancora domani per poter sconfiggere il rivale, anche se a contare veramente è arrivare prima al traguardo quando ci saranno le gare. In inverno il nord-irlandese aveva girato sul tracciato catalano, ma le condizioni ora sono molto diverse. Importante fare più giri possibili dato che per la prima volta sarà sede di un round del campionato SBK.

LEGGI ANCHE -> SBK, Redding felice della Ducati a Montmelò: “Buone sensazioni”

Superbike, Rea commenta il test di Montmelò

Rea è soddisfatto del feeling avuto oggi sul Barcelona-Catalunya Circuit di Montmelò: «La pista mi è davvero piaciuta e ho fatto molti giri. Mi sono sentito molto bene sulla moto, che curva alla grande e questo era un problema avuto in passato ad esempio a Jerez. Quando le temperature si alzano, è difficile girare in quelle lunghe curve. Abbiamo fatto un passo nella giusta direzione, perché la moto gira veramente bene. Ho sentito che le cose stavano avvenendo abbastanza normalmente oggi».

Il cinque volte campione del mondo Superbike è soddisfatto del lavoro svolto, soprattutto nel turning. Il feeling sulla sua Kawasaki ZX-10RR è migliorato durante la sessione odierna e ciò lo fa essere positivo per il futuro.

Tanto lavoro anche per Alex Lowes, quarto oggi e alla ricerca delle migliori sensazioni su una moto che non conosce ancora alla perfezione: «Con questo caldo l’aderenza cala e diventa importante guidare in modo fluido. Il team mi ha detto di essere costante senza forzare eccessivamente. È andata abbastanza bene. Nei primi round farà molto caldo ed è importante testare queste condizioni. Stiamo capendo la migliore configurazione adatta a me».