Wolff, bordata a Binotto: “Consolerei tutta la Ferrari tranne lui”

0
227

Toto Wolff ha voluto dire la sua sul momento che sta vivendo la Ferrari, ma allo stesso tempo ha lanciato in un certo senso una bordata al proprio omologo.

Mattia Binotto e Toto Wolff (Getty Images)
Mattia Binotto e Toto Wolff (Getty Images)

Il rapporto tra la Ferrari e Toto Wolff è sempre stato di amore e odio. Di odio perché sicuramente non può correre buon sangue tra due team che concorrono per lo stesso obiettivo. D’amore perché il manager austriaco è letteralmente innamorato del nostro paese, passa le sue vacanze in Italia, sta cercando di imparare l’italiano e probabilmente non disdegnerebbe in futuro un ruolo di primo piano all’interno della casa di Maranello.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

*Eurobeat intensifies* 😜💪 Looking sharp, boys! #AustrianGP

Un post condiviso da Mercedes-AMG F1 (@mercedesamgf1) in data:

Come riportato da “Motorsport.com” però Toto Wolff ha lanciato decisamente una bella bordata ai danni di Mattia Binotto, suo omologo alla Ferrari: “Io vorrei tirare tutti su di morale in Ferrari perché quella è davvero un’azienda fantastica con persone che sono altrettanto fantastiche, ma onestamente non avrei alcun motivo per consolare Mattia”.

Wolff: “Vogliamo una Ferrari competitiva”

Per quanto riguarda la storia legata alla presunta irregolarità del moto Ferrari di un anno fa il manager della Mercedes ha così commentato: “Non posso più ascoltare questa storia. Onestamente non ne voglio proprio più parlare. Ormai è stato detto tutto. La Ferrari non ha fatto grandi prestazioni”.

Infine Toto Wolff ha così concluso: “Noi vogliamo una Ferrari competitiva, che lotti con noi e lotti con le stesse regole. Non ci sarebbe cosa migliore per questo sport se ci fossero 3-4 tema a giocarsi il titolo ogni anno”.

Antonio Russo

Mattia Binotto (Getty Images)
Mattia Binotto (Getty Images)