Vettel stranito: “Pensavamo di andare più forte di così”

0
71

Sebastian Vettel sembra molto colpito dalla propria qualificha. A quanto pare il tedesco non si aspettava prestazioni così scarse dalla sua Ferrari.

F1 - Sebastian Vettel (Getty Images)
F1 – Sebastian Vettel (Getty Images)

La qualifica di Sebastian Vettel è stata a dir poco disastrosa. Il pilota tedesco, vittima di una vettura non all’altezza della situazione si è ritrovato ad essere estromesso dalla lotta finale per la pole venendo eliminato in Q2, un fatto più unico che raro nella carriera del tedesco che è sempre stato abituato ad arrivare agevolmente tra i primi 10.

Grandi difficoltà anche per il suo compagno di team Leclerc, a dimostrazione di una vettura che proprio non vuole saperne di replicare i risultati di un anno fa su questa pista. Nel 2019, infatti, il giovane monegasco con la Rossa aveva addirittura griffato il record della pista, oggi ulteriormente limato da Bottas, che ha firmato la pole.

Vettel: “In gara dovremmo andare meglio”

Come riportato da “Sky Sport”, Sebastian Vettel, a margine delle qualifiche ha così dichiarato: “Ovviamente è una sorpresa per me, pensavamo di avere qualcosa di più in tasca, però probabilmente gli altri sono stati più conservativi durante le prove rispetto a noi. Non sono stato molto contento della macchina, avevamo più sovrasterzo nell’ingresso di curva rispetto a quello che piace a me però domani è una partita diversa”.

Il tedesco ha poi proseguito: “Dipenderà anche dalle condizioni della pista, quindi vedremo. La gara sarà lunga. Credo che in configurazione di gara la macchina vada un pochino meglio e saremo lì cercando di giocarci le nostre carte”. Insomma, almeno per quanto concerne la gara, Vettel è leggermente positivo, anche se è consapevole che questa Ferrari non è all’altezza di lottare con Mercedes e Red Bull.

Antonio Russo

Sebastian Vettel (Getty Images)
Sebastian Vettel (Getty Images)