Carlos Sainz si è dimostrato decisamente incredulo davanti alla preparazione mostrata dalla Ferrari sulla sua carriera sin qui.

Carlos Sainz (Getty Images)
Carlos Sainz (Getty Images)

Carlos Sainz dal 2021 sarà un nuovo pilota Ferrari. Il driver spagnolo però al momento deve essere concentrato al massimo sul proprio presente ovvero sulla McLaren. L’iberico giustamente vuole chiudere degnamente il proprio ciclo con i britannici dopo un 2019 decisamente da incorniciare che ha portato in dote a lui anche il primo podio in carriera.

Sarà però sicuramente complicato replicare determinati risultati quest’anno visto che tutti i team sembrano aver spostato nuovamente in avanti l’asticella della competitività. Nel 2021, invece, Sainz non avrà di certo un compito semplice visto che dovrà sopperire all’addio di un pluri-campione del mondo come Sebastian Vettel.

Sainz: “Butterò un occhio alla Ferrari”

Come riportato da “Motorsport.com”, Carlos Sainz ha così commentato il proprio passaggio a Maranello: “Ho sempre pensato di essere osservato perché quando sei in F1 sei sempre sotto gli occhi di tutti. In ogni caso sono rimasto sorpreso quando parlando con la Ferrari ho visto che avevano fatto un’analisi dettagliata su di me: anno per anno, in ogni team e categoria in cui sono stato. Credevo di essere osservato, ma non così tanto. Questo mi ha fatto capire quanto può essere importante lottare anche per una 12a posizione che può sembrare insignificante”.

“Per me è stata una piacevole sorpresa. Certamente butterò l’occhio anche sulla Ferrari quest’anni, ma cercherò comunque di non perdere la concentrazione su quello che sto facendo. Dovrò prestare attenzione a Racing Point e Renault e anche all’altra McLaren come la mia. Naturalmente guarderò anche le rosse, ma di solito guardo sempre le prime file. Sarà importante però restare concentrati sul lavoro da fare quest’anno”.

Antonio Russo

Carlos Sainz Jr. (Getty Images)
Carlos Sainz Jr. (Getty Images)