Crutchlow, no alla Superbike: ha ancora un’opzione in MotoGP

0
172

Cal Crutchlow non ha intenzione di fare ritorno nel campionato mondiale Superbike. Ha ricevuto una proposta, ma punta ancora a rimanere in MotoGP nel 2021.

Cal Crutchlow
Cal Crutchlow (getty images)

Il 2020 sarà probabilmente l’ultimo anno di Cal Crutchlow nel team LCR. Infatti, la Honda piazzerà lì Alex Marquez per fare spazio a Pol Espargarò nella squadra ufficiale Repsol.

Lucio Cecchinello avrebbe voluto confermare sia l’inglese che Takaaki Nakagami, ma HRC ha un peso importante nelle scelte dei piloti. E, salvo sorprese, sarà Crutchlow a fare le valigie. Ma per andare dove?

LEGGI ANCHE -> Motomondiale, ufficiale: il GP di Brno sarà a porte chiuse

MotoGP, che futuro per Crutchlow?

Cal era stato preso in considerazione da KTM, che però poi ha preferito ingaggiare Danilo Petrucci per sopperire alla partenza di Pol Espargarò. Ragioni anagrafiche e anche di sponsor (l’inglese è da anni pilota Monster, non Red Bull) dietro la scelta.

Per rimanere in MotoGP gli rimarrebbe un’ultima opzione, l’Aprilia. Ma serve tempo per capire cosa succederà nel team di Noale, che ha rinnovato con Aleix Espargarò ma è ancora in attesa del verdetto su Andrea Iannone. La sentenza del TAS di Losanna sul ricorso per la squalifica per doping dovrebbe arrivare ad agosto.

Stando a quanto dichiarato dall’amministratore delegato Massimo Rivola, l’idea sarebbe quella di confermare The Maniac in caso di verdetto favorevole. Solo con un esito negativo l’Aprilia andrebbe a ingaggiare un altro pilota. Crutchlow sarebbe un profilo ideale, visto che ha tanta esperienza e può aiutare nello sviluppo della nuova RS-GP.

Un’altra opportunità per proseguire la sua carriera sarebbe tornare nel campionato mondiale Superbike, dove ha già corso nel 2010 su Yamaha con buoni risultati. Secondo quanto rivelato da Speedweek, Honda gli avrebbe offerto un posto nel team ufficiale HRC al fianco di Alvaro Bautista. Tuttavia, il pilota britannico avrebbe rifiutato.

Cal preferisce cercare di restare in MotoGP. Vuole chiudere la carriera al massimo livello della competizione motociclistica. Intende giocarsi le ultime carte per rimanere nella top class. Solo in un secondo momento, forse, prenderà in considerazione la SBK. Potrebbe anche decidere di optare per il ritiro, nonostante avesse detto a Cecchinello di voler correre anche nel 2021. Honda potrebbe causare il suo addio anticipato alle corse.

La Honda di Cal Crutchlow nei test MotoGP in Qatar (Foto Lcr)
La Honda di Cal Crutchlow nei test MotoGP in Qatar (Foto Lcr)