Chicho Lorenzo, padre di Jorge, si dice certo che suo figlio potrebbe firmare con Ducati e tornare a vincere. Ma tutto dipende dalla decisione di Andrea Dovizioso.

Jorge Lorenzo (Foto Gold & Goose/Red Bull)
Jorge Lorenzo (Foto Gold & Goose/Red Bull)

Il destino di Jorge Lorenzo è appeso al filo della trattativa tra Andrea Dovizioso e Ducati. Nel caso fallisse la casa di Borgo Panigale non esiterebbe a richiamare il pentacampione, che dovrebbe ovviamente rivedere il suo tetto di ingaggio, ben lontano dai 12 milioni di euro a stagione che guadagnava nel 2017-2018. Una collaborazione terminata in modo amaro, proprio quando il maiorchino aveva iniziato a vincere con la Desmosedici GP.

Adesso si ripresenta l’occasione per riprendere quel cammino interrotto meno di due anni fa, ma tutto dipende da cosa deciderà di fare Andrea Dovizioso. Il manager non esclude che il forlivese possa ritirarsi, ma si dice certo che alla fine un accordo verrà trovato. Di solito, però, le trattative tra Ducati e Simone Battistella non sono sempre a lieto fine. In una recente intervista YouTube Chicho Lorenzo, padre di Jorge, assicura che le trattative fra il figlio e la casa emiliana sono ben avviate.  “Jorge ha dovuto lasciare la Honda con la coda fra le gambe. Se ritorna e vince una sola gara, può ritirarsi con la coscienza pulita e credo che ci sia molto di vero nel suo possibile ritorno”.

Ducati-Lorenzo, c’è più di una speranza

Jorge Lorenzo è in contatto con la Ducati per il 2021. Parlando con il giornalista Manuel Pecino confessa che c’è qualcosa di molto più concreto che un semplice sogno. “Al momento non c’è ancora nulla di certo con Jorge, stanno negoziando, perché so che stanno negoziando. Lo fanno tutti e non c’è fumo senza fuoco”. Se l’italiano non estende il suo contratto, Ducati dovrà trovare un sostituto. E alcuni dirigenti non direbbero di no a un ritorno di Jorge Lorenzo. Soprattutto Gigi Dall’Igna, in ottimi rapporti con il pentacampione.

Chicho Lorenzo è convinto che suo figlio sarebbe in grado di recuperare il 100%, se gli venisse presentato un progetto interessante con cui poter lottare per il titolo iridato. “La motivazione è molto importante, la sfida è molto importante. Se accetta la sfida e decide di fare di tutto per allenarsi, penso che potrebbe tornare, perché è molto testardo”.

LEGGI ANCHE -> Motomondiale, ufficiale: il GP di Brno sarà a porte chiuse

Ducati - Jorge Lorenzo (Getty Images)
Ducati – Jorge Lorenzo (Getty Images)