Bottas, la pole che ammazza la concorrenza: “Mercedes fa un altro sport”

0
284

La Mercedes è “incredibile da guidare” e sembra “fare un altro sport”. Le dichiarazioni di Valtteri Bottas dopo la pole in Austria suonano come una sentenza

La stretta di mano tra i piloti della Mercedes, Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, dopo le qualifiche del Gran Premio d'Austria di F1 2020 al Red Bull Ring (Foto Leonhard Foeger/Afp/Getty Images)
La stretta di mano tra i piloti della Mercedes, Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, dopo le qualifiche del Gran Premio d’Austria di F1 2020 al Red Bull Ring (Foto Leonhard Foeger/Afp/Getty Images)

La Mercedes? “Fa un altro sport”. Sono bastati due giorni di questa stagione 2020 di Formula 1 partita in ritardo perché se ne rendessero conto i tifosi, gli addetti ai lavori, gli osservatori, i giornalisti. E si tratta di una realtà così evidente che perfino i diretti interessati ormai non si nascondono più e la affermano a viso aperto.

Bando alla pretattica, dunque. Quando ancora non è stato completato il Gran Premio inaugurale dell’anno, gli iridati in carica pronunciano già la sentenza di morte sul campionato del mondo appena cominciato. Ad affermarlo è Valtteri Bottas, ovvero colui che a sorpresa ha strappato al suo capitano Lewis Hamilton la prima pole position, per appena 12 millesimi. Il più vicino degli inseguitori, Max Verstappen, è staccato di mezzo secondo, tanto per fare un confronto. Insomma, nessuno è mai sembrato nemmeno in grado di poter contendere alla Stella a tre punte la partenza al palo al Red Bull Ring in Austria.

Per Bottas e la Mercedes il campionato appena cominciato è già finito

“La sensazione è davvero positiva”, gongola Bottas dopo aver messo in cassaforte il miglior tempo. “Mi mancava questa sensazione, quella di spingere la macchina al limite, è davvero speciale. Ci preparavamo per questo da molto tempo e non posso dire altro se non che è davvero una bella sensazione. E il nostro team ha fatto un lavoro incredibile: sembriamo in un campionato a parte”.

Bravo il finlandese a portare a casa la dodicesima pole position in carriera e l’inizio ideale della nuova stagione. Ma brava, ribadisce anche lui, soprattutto la Mercedes, per essere riuscita a migliorare ulteriormente, e anche di parecchio, una macchina che già sembrava perfetta dodici mesi fa.

“È impressionante da vedere”, ammette Valtteri. “Si tratta solo della prima qualifica, ma sono davvero impressionato e ringrazio tutto il team, per avermi messo tra le mani una vettura veramente incredibile da guidare. Ovviamente quello di oggi è un buon risultato, ma è domani che conta”. Certo. Ma se il buongiorno si vede dal mattino, agli avversari aspetta un’annata davvero dura.

Leggi anche —> Hamilton, stoccata alla Ferrari? “Da noi non si fa politica”

Valtteri Bottas dopo la pole position nel Gran Premio d'Austria di F1 2020 al Red Bull Ring (Foto Leonhard Foeger/Pool/Afp/Getty Images)
Valtteri Bottas dopo la pole position nel Gran Premio d’Austria di F1 2020 al Red Bull Ring (Foto Leonhard Foeger/Pool/Afp/Getty Images)