Verstappen fa la voce grossa: “Tempi bugiardi, vado più veloce di così”

Max Verstappen predica calma. Il pilota olandese non è preoccupato delle due Mercedes e pensa di poter fare una buona prestazione.

Max Verstappen (Getty Images)
Max Verstappen (Getty Images)

Durante le prove libere la Red Bull non ha brillato come si sperava. Davanti a tutti si sono piazzate le due Mercedes che continuano ad impressionare. Addirittura la piccola Racing Point, che pure monta propulsori fatti a Stoccarda ha fatto la voce grossa durante questi test.

Max Verstappen però non è apparso per niente preoccupato. L’olandese, infatti, ritiene di non aver espresso tutto il suo potenziale a causa dell’ala rotta durante il giro veloce. Il giovane driver, infatti, ha così affermato ai microfoni di Sky: “Come giornata è andata bene, ma i tempi non sono reali perché nel mio giro veloce avevo l’ala anteriore rotta. Detto questo penso che possiamo essere fiduciosi per il prosieguo del weekend. Naturalmente sappiamo tutti che le cose possono sempre migliorare, ma onestamente sono contento e non vedo l’ora che sia sabato”

Albon: “Siamo vicini”

A fargli eco ci ha pensato anche il compagno di team Albon, che ha dichiarato: “La pista è semplice, credo che se avessimo cominciato in Ungheria avremmo avuto dei problemi. Qui mi pare che tutti siano riusciti ad essere veloci in fretta. Anche se è solo il primo giorno siamo vicini”.

Il pilota britannico con passaporto thailandese ha poi proseguito: “Sappiamo già su cosa dobbiamo lavorare, ci sono diverse aree come i long run che vanno aggiustati. Sono fiducioso per domani. Durante la FP2 mi sono girato perché stavo spingendo troppo sull’acceleratore e in configurazione gara la macchina è più pesante. Ho esagerato e sono finito in sovrasterzo”.

Antonio Russo

F1 - Max Verstappen (Getty Images)
F1 – Max Verstappen (Getty Images)